five + five =

In uscita su Persistence, “Form and Force”. Una raffinatissima selezione di tracce, scelte a cura di Kill Ref.

Quest’oggi sotto i riflettori della nostra redazione “Form and Force” un nuovo progetto lanciato da Persistence. Realtà discografica italiana ideata e promossa da Manuel Di Martino.

Una nuova serie di compilation, contenenti tracce inedite accuratamente scelte da un ospite diverso per ogni uscita.

Protagonista del primo volume Kill Ref, artista italiano attivo nella scena europea da quasi vent’anni e che abbiamo già incontrato in occasione del terzo appuntamento del “Tell Me Aboundelss”.

La compilation racchiude 25 artisti per 26 tracce, dal sound turgido e mai scontato:

  • 01.Intro
  • 02 LUCIANO ESSE – In or Out
  • 03.Kaiser – Climax
  • 04.Lockertmatik – Locks 8.1
  • 05.Casual Treatment – Luminary Communications
  • 06.Lunatik – Laser Solution
  • 07.WOODEN CRATE – Irreversible
  • 08.Dinamite – Transitions
  • 09.Sawlin – Ra-Zamba
  • 10.Klara – Trajectory Bound
  • 11.Hadone – Kafka
  • 12.Exilles – Compex
  • 13.Manuel Di Martino – P.L.U.R.
  • 14.Krenzlin & Oliver Rosemann – Trout
  • 15.Mode Regressiøn – Deadly
  • 16.DJ 309 – On Your Leash
  • 17.KR-00 aka Kill Ref – Circumvesuviana (1997 Mix)
  • 18.Neznan – Brojat
  • 19.Ivan Szew – Government Fracture
  • 20.Rune Bagge – Off Yourself
  • 21.Poison Affair / Ritual – Label – Omnis
  • 22.Ivan Szew – Penitentes
  • 23.GIGI GALLI – Kick&Sya
  • 24.Blurred Boy – After Life
  • 25.Stefano Moretti – Prophet
  • 26.Ben Gibson – Convergence

Form and Force

25 Artisti, altrettante realtà differenti per una sola compilation

Tra i nomi promossi troviamo alcuni artisti che predominano costantemente la scena italiana come GIGI GALLI, LUCIANO ESSEKaiser, Klara e Lunatik.

Ma Persistence è una realtà discografica fortemente caratterizzata da due elementi principali. Il primo è la voglia di catturare l’interesse del pubblico e proiettarlo su artisti giovani, emergenti e che nascondono grande talento.

È proprio questo il caso di DJ-309 e Mode Regressiøn , che dalla scena partenopea entrambi iniziano a proiettarsi con passione e dedizione al panorama internazionale.

Il secondo elemento risiede del mood che la label lancia, attraverso un sound che ricorda tantissimo la musica vecchia scuola, pulita e di alta qualità.

Tra le altre proposte interessanti troviamo SawlinPoison Affair / Ritual – Label e Stefano Moretti.

Quest’ultimo è un artista italiano, di adozione tedesca che da Berlino irrompe in questa compilation attraverso “Prophet”.

La scena new age italiana non è l’unica sulla quale è concentrata l’attenzione della serie. In rappresentanza della scena più giovane e ambiziosa francese, troviamo Blurred Boy e Hadone.

La quinta traccia della compilation “Luminary Communications” è firmata da  Casual Treatment, artista francese in attività dal 2015 che risiede però a Berlino.

Il gusto singolare di Kill Ref frutto di anni di militanza e di successi nei club più prestigiosi d’Europa, è comprovato dalla scelta di alcuni artisti ricercatissimi come: LockertmatikBen Gibson, Neznan.

Tra i nomi all’avanguardia proposti in scaletta come WOODEN CRATE, Krenzlin & Oliver Rosemann e gli Exilles, vediamo in risalto anche una donna.

Dinamite è una producer forgiata dalla fredda Berlino, che oscilla stilistica tra le ritmiche travolgenti della musica Detroit e quella nordeuropea.

Ma “Form and Force” mira a far luce anche su alcune identità artistiche più particolari come l’argentino Ivan Szew, presente in due occasioni nella compilation. Produttore sudamericano che affascinato dalla scena europea attualmente risiede in Spagna.

“P.L.U.R” in esclusiva solo per i lettori Parkett

Per completare una selezione così accurata di artisti e tracce che sicuramente sapranno coinvolgervi, due tracce sulle quali cercheremo di puntare maggiore attenzione.

In esclusiva solo per i lettori Parkett, ascoltiamo “P.L.U.R.” di Manuel Di Martino.

Una produzione che mette in risalto il duro lavoro e l’impegno costante dell’artista, nel proporre uno stile che trova spesso feedback da pilastri della techno come Dave Clarke o Laurent Garnier.

Non poteva mancare il tocco dello stesso Kill Ref, che ha inserito nella compilation “Circumvesuviana (1997 Mix)”, prodotta con il suo alias KR-00.

“Form and Force” è disponibile dal prossimo 2 maggio attraverso il canale bandcamp Persistence.