seven + 1 =

Sarà resa nota nei prossimi giorni la stellare line up del Drumcode Festival, uno dei più grandi eventi al mondo di musica techno.

Lo annuncia l’headliner della scorsa edizione e fondatore di Drumcode Adam Beyer, icona indiscussa del panorama techno nord europeo e mondiale, insieme all’organizzazione dell’Awakenings (un’altra kermesse techno che avrà luogo il 29 e 30 giugno prossimi). Si terrà sempre ad Amsterdam il 24 agosto prossimo, all’interno dei Docklands, un cantiere navale di 20.000 metri quadrati destinato ad ospitare diverse tipologie di eventi, che viene anche denominato industrial playground. Una location molto suggestiva per un festival di grande impatto come questo.

Non è stata ancora resa nota l’attesissima line up, ma è lecito aspettarsi grandi cose, visto il successo dello scorso anno. Ed è lecito anche immaginare che una parte degli artisti della scorsa tornata sarà riconfermata: Amelie Lens, Nicole Moudaber, Joseph Capriati e Pan-Pot sono stati tra gli headliner insieme al boss Beyer.

D’altronde non si poteva che optare per una testa di serie come lui per uno dei festival più attesi al mondo. Lo svedese Beyer attira folle oceaniche in ogni evento in cui si esibisce come dj, partecipando anche alla organizzazione degli stessi, registrando stagione dopo stagione una storia di successi planetari senza precedenti nel panorama underground. Non è un caso, insomma, che la sua etichetta si stia affermando nel panorama della musica elettronica e della techno in particolare come uno dei marchi più riconoscibili, conosciuti e influenti.

È già possibile iscriversi sulla piattaforma di Drumcode per essere aggiornati in tempo reale sulle news e per l’acquisto dei biglietti a questo link.