sixty two − = sixty

Haçienda Classical, l’incontro artistico tra la musica che ha reso celebre il celebre tempio techno rave e l’ensemble acustico della Manchester Camerata Orchestra si rinnova per il quarto anno consecutivo.

Torna Haçienda Classical, ovvero quattro performance dal vivo in altrettante suggestive location nel Regno Unito ed un posto d’eccezione nella line-up dell’edizione 2019 dell’Isle Of Wight Festival.

Prendiamo due mondi apparentemente opposti, la musica elettronica e quella da camera e caliamoli insieme in un unico progetto: l’Haçienda, il club di Manchester, fondato nel 1982, attorno al quale si è sviluppata la scena acid house e rave britannica nei primi anni ’90 e la celebre Manchester Camerata Orchestra già nota per i lavori editi su Decca e Sony Music.

Per la quarta stagione consecutiva, l’Haçienda Classical sarà in tour per il Regno Unito: il 6 luglio sul prestigioso palcoscenico della Royal Albert Hall di Londra e il 13 al Castlefield Bowl di Manchester.

I due concerti saranno anticipati dall’anteprima al Festival dell’Isola di Wight (in programma dal 13 al 16 giugno) e da due eventi in altrettante suggesstive location en plein air, rispettivamente il National Pinetum di Bedgebury il 15 giugno e, il giorno successivo, presso l’arboreto di Westonbirt nel Gloucestershire, il più importante  del Regno Unito.

Hacienda Classical

L’originale live che propone in una veste inedita e unica gli anthem rave degli anni ’90 consolida così una formula di successo che ha portato negli anni l’orchestra ad esibirsi in 40 concerti davanti ad un pubblico di oltre 300 mila persone (sulla falsariga del concept ideato dal producer Pete Tong insieme all’Heritage Orchestra); la prima esibizione dell’Haçienda Classical si è tenuta, infatti, nel febbraio del 2016 quando sono stati riarrangiati ed eseguiti in chiave classica i successi lanciati proprio dai DJ che si alternavano alla consolle del club di Manchester.

Per questa edizione i set saranno curati da DJ Graeme Park, tra i fondatori dell’Hacienda, Peter Hook dei New Order (in veste di produttore esecutivo) e Tim Crook (in qualità di direttore musicale).

A proposito degli aventi appena annunciati Park  ha dichiarato “ci saranno delle sorprese nella scaletta che saranno molto particolari ma sarà particolarmente interessante vedere la reazione del pubblico; saliamo sul palco senza aspettative come ogni anno, non abbiamo mai idea di come andrà a finire finché non riceviamo le impressioni in diretta dal nostro pubblico“.

Alla fine resta sempre una sola certezza: ogni anno Haçienda e la Manchester Camerata Orchestra ci permettono di vivere la musica elettronica in una chiave diversa, facendo sognare i nostalgici e ispirando i nuovi fan ad aprirsi ad un modo nuovo di vivere il genere.

Le date annunciate per il tour britannico di Haçienda Classical e le prevendite sono già disponibili.

Dante Santodirocco