9 + one =

Di pochi minuti fa la notizia del ferimento, con un coltello, del DJ casertano Joseph Capriati, ora in ospedale

Il DJ Joseph Capriati, 33 anni, è stato accoltellato in casa propria dal padre al termine di una violenta lite domestica. Secondo quanto riportato dall’ANSA, l’uomo, incensurato, avrebbe impugnato un coltello da cucina e colpito il figlio al torace.

La polizia, arrivata sul posto, ha accertato le cause del gesto ed ha arrestato il padre di Joseph, ora nel carcere di Santa Maria Capua Vetere (Voce di Napoli, ndr.).

Capriati, le cui condizioni sarebbero gravi (il quotidiano “Il Mattino” parla di un taglio profondo fino al polmone), si trova ora ricoverato d’urgenza all’Ospedale di Caserta.

La lite che ha portato al tremendo epilogo, comunque, sarebbe nata per futili motivi  e degenerata in violenza.

Joseph Capriati , icona del mondo della musica Techno e orgoglio campano prima ancora che italiano, solitamente vive in Spagna ma a causa del prolungarsi dello stallo generato dalla pandemia da COVID-19, è ritornato in casa della sua famiglia a Caserta.

Acclamato e richiesto dai palchi di tutto il mondo, Capriati ha da sempre trasmesso un immagine di ragazzo molto legato alla sua famiglia. Non sono pochi, infatti, i video di eventi in cui, ad affiancarlo in consolle, ci sono proprio la madre ed il padre.

In svariate interviste, poi, il DJ fa menzione di tutti i sacrifici che la famiglia ha fatto per lui in passato e di quanto egli sia felice di poterli aiutare con il suo lavoro.

Questa tremenda notizia, che coglie tutti di sorpresa, turba il successo globale riscosso dall’ultima opera di Capriati, l’album “Metamorfosi”, pubblicato il 4 settembre scorso sull’etichetta Redimension (ne abbiamo parlato qui.).

Joseph Capriati

Seguiamo con apprensione la notizia, esprimendo un pensiero di vicinanza a Joseph ed augurandogli di essere forte, tenere duro e superare anche questa terribile vicenda.