forty + = forty five

Il 29 dicembre presso il Tobacco Dock di Londra si terrà il Junction 2 Festival. Per la prima volta si esibiranno Rødhåd e Âme b2b.

Il capodanno arriva in anticipo a Londra e Junction 2 è il miglior evento per festeggiarlo con la techno.

Il 29 dicembre ritorna il Junction 2 Festival nel cuore del Regno Unito. Dopo le edizioni del 2106, 2017 e del giugno 2018, la line-up prende una chiara svolta d’esaltazione con il debutto britannico di Rødhåd e Âme b2b.

Il concetto del Junction 2 rimane coerente con le edizioni passate: ottimo sound, produzioni high-end, attenzione al dettaglio, set estesi, niente vip e niente tende di plastica. Caratteristiche congiunte all’aspetto ambientale, ecosostenibile e coscenzioso.

“Abbiamo chiamato una selezione di affermati artisti del gusto, taglia-regola e coloro che sono saliti in cima alle stelle”, dice LWE. “La line-up si basa su un’ampia gamma di suoni e altri nomi verranno rivelati nei prossimi mesi.”

Confermati Dixon, Mind Against e Amelie Lens. L’ascesa alle stelle arriva con la costellazione formata da Rødhåd e Âme, prima volta a Londra “back 2 back”.

Related image    Image result for ame music

L’evento si terrà al Tobacco Dock (tra la torre di Londra, il distretto finanziario e la tech city) sabato 29 dicembre simulando l’incipit d’apertura del Junction 2  prima dell’epilogo con il festival vero e proprio del 2019 al Boston Manor Park, come di consuetudine.Related image

L’evento promosso da Adam Beyer e Drumcode (la sua etichetta fondata nel 1996), e da LWE (l’organizzazione promotrice degli eventi presso il Tobacco Dock), agiranno coadiuvati dai vari partner Pioneer dj, Frontier e Relentless enegy drink verso il congiungimento tra musica, qualità e divertimento.

Come già accennato, Rødhåd (Dystopian Records) e Âme (duo formato da Kristian Beyer e Frank Wiedemann), suoneranno al Junction launch Party fianco a fianco (b2b) alternando le scie chimiche dei loro vinili.

I successi delle passate edizioni proiettano in un ambiente futuristico la gioia di festeggiare la fine del 2018 e l’inizio del 2019 all’insegna della qualità musicale e d’avanguardia.

I biglietti vanno a ruba.