Il suo nome d’arte è Madben, al grande pubblico è ancora poco conosciuto ma ha dalla sua parte ha qualche mentore di tutto rispetto.

Primo fra tutti, Laurent Garnier, che segue Madben sin dall’inizio della sua carriera come DJ ed è pronto a lanciarlo nel firmamento dei producer techno più promettenti.

Si intitola Fréquence(s) il primo album di Benjamin Leclercq, aka Madben, in uscita il prossimo 30 marzo su Astropolis Records, la label diretta emanazione del festival di Brest, in Francia, che giunge quest’anno alla sua ventiquattresima edizione e ha da poco celebrato la sua edizione invernale.

Ascolta l’anteprima di Fréquence(s)

Già di casa nel roster della Kompakt Records, il giovane DJ transalpino deve la sua energica creatività alla scena rave della quale è figlio, poi coltivata come executive nel giro di Astropolis e consolidata in festival di primo piano come Marsatac, Piknic Elektronik, Panoramas e il Trans Musicales.

Da non trascurare le sua abilità ed esperienza in qualità di remixer acquisita grazie alle collaborazioni con importanti etichette della scena dance europea.

Con Fréquence(s), MadBen si presenta alla prima prova solista con tutte le carte in regola: 11 tracce di techno con ispirati accenni melodici, arrangiamenti particolarmente curati e un alternanza di suoni costruiti e testati con efficacia sul dancefloor.

Il risultato di un progetto che guarda lontano e parte della passione e di una innata propensione al ritmo.

MadBenPer il suo primo album l’eclettico sound architect francese non lesina neanche con i featuring: lo stesso Laurent Garnier, il suo principale supporter a livello globale, è presente in un brano con i suoi vocals mentre altre partecipazioni portano la firma del DJ hardcore-techno Manu Le Malin e della DJ e performer Rebeka Warrior.

Con un curriculum che racconta di residenze al Rex di Parigi, allo Chalet di Berlino, al Wood di Bruxelles e la benedizione dei pionieri Dave Clark, John Digweed e Mark Taylor del collettivo Underground Resistence, i quali non hanno fatto mancare il loro endorsement, MadBen è tra i nomi più interessanti della nuova scena techno francese e uno degli esordi del 2018 che sarà ricordato.

Fréquence(s) è un biglietto da visita da ascoltare, consumare e conservare.