− 1 = four

Marcel Dettmann prepara il suo gran ritorno sulla celebre etichetta berlinese, Ostgut Ton, con un nuovo EP in uscita a settembre, intitolato “Test-File”.

Il precedente lavoro del produttore tedesco su una sub-label di Ostgut Ton, A-Ton, risale allo scorso dicembre: l’album “Marcel Dettmann presents RAUCH” di cui vi avevamo parlato qui, era, però, il risultato della collaborazione con altri artisti, Felix K, Sa Pa e Simon Hoffmann. Si trattava di un progetto dalle chiare sonorità ambient, nato come interpretazione audio delle foto dell’artista Friederike Von Rauch: colori particolarmente intensi e scuri, accompagnati da paesaggi musicali altrettanto profondi e quasi spirituali.

Test-File si preannuncia come qualcosa di molto diverso, ma soprattutto sancisce il ritorno dell’artista su Ostgut Ton con un progetto in solitaria. L’ultimo era stato Dettmann II, uscito ben cinque anni fa.

Di seguito trovate la tracklist completa dell’EP, che sarà disponibile a partire dal 14 di settembre:

A1 Test-File

A2 Ascending

B1 Autumn77

C1 Torch

C2 Error (1st Take)

D1 Metalloid

La breve durata delle tracce (22 minuti in totale) e il comunicato stampa di Ostgut Ton a supporto dell’uscita dell’EP fanno pensare ad un progetto davvero particolare. Troveremo, infatti, la techno intensa e potente della migliore tradizione dettmaniana, ma anche un inedito lato sperimentale dell’artista, un virare verso sonorità più ruvide ed industrial, accanto ad un’apertura verso la house più funky e dunque suoni caldi ed emozionali.

Una scelta che va a confermare la riconosciuta abilità di Dettmann nel produrre materiale anche molto diverso, ma nel contempo facilmente riconducibile alla sua firma, quella di un grande conoscitore del genere. L’artista, che viene spesso citato come una delle figure più influenti della techno contemporanea, è di fatto l’emblema di un certo tipo di techno, sia dal punto di vista delle sue produzioni che delle sue incredibili abilità come DJ.

Marcel Dettmann, con la sua presenza teutonica nel DJ booth, è il simbolo di un certo tipo di techno di stampo tedesco, ma anche del celebre negozio di dischi Hard Wax dove l’artista lavorò all’inizio della sua carriera, dell’etichetta Ostgut Tun su cui rilasciò il suo primo album con Ben Klock nel 2006, e infine del Berghain stesso. Marcel Dettmann è, in un certo senso, il simbolo di Berlino e dell’evoluzione della techno nella città, negli ultimi vent’anni.

Proprio al Berghain, l’artista ha chiuso recententemente la celebre Ostgut Ton Nacht (Notte Ostgut Ton), party interamente dedicato all’etichetta che si è tenuto sabato scorso 11 agosto: qui si è esibito in un lungo B2B con Ben Klock, altro grande simbolo del celebre club.

Chi non ha avuto la fortuna di assistere al loro set può consolarsi con Phantom Series, tratto dall’omonimo EP del 2017, e frutto dell’ennesima collaborazione tra i due artisti, legati da un profondo rapporto professionale e di amicizia.