Al Kappa Futur Festival 2017 non sono bastati i nostri occhi per saziare tutte le curiosità sugli strumenti utilizzati, ma abbiamo voluto intervistare direttamente lo specialista che si è occupato direttamente di alcuni di questi aspetti: Michel Corradi.

Per l’edizione del Kappa Futur Festival di quest’anno, Parkett in collaborazione con Pioneer DJ è potuta andare a osservare da vicino la strumentazione dietro alle esibizioni di ogni artista, accedendo alle avanguardistiche soluzioni riguardanti l’impianto audio e tutto il relativo hardware musicale in dotazione a regia e artisti. Abbiamo avuto modo anche di parlare con lo staff di Pioneer DJ, partner tecnologico ufficiale del festival, e in particolare con lo specialist Michel Corradi.

Ciao Michel, grazie per aver accettato di rispondere ad alcune domande. La prima domanda che viene in mente parlando di Pioneer DJ è la seguente : come mai da oltre due anni Pioneer DJ non tira fuori un nuovo top di gamma ma procede solo con degli aggiornamenti?

Pioneer DJ si impegna da alcuni anni nello sviluppo di prodotti durevoli per DJ e club: l’uscita della nuova edizione dei prodotti NXS2, top di gamma dell’azienda, ha segnato un grande passo rispetto ai CDJ 2000. La NXS2 garantisce una migliore qualità dell’audio (grazie al processore ESS che garantisce una riproduzione di qualità nettamente superiore), è dotata di funzioni performance, display touch screen, short cut e track filter per una rapida ricerca delle tracce. Inoltre la funzione Beat Jump, introdotta recentemente dall’ultimo aggiornamento firmware (1.71), permette di saltare da un beat all’altro in modalità quantizzata.

Molte altre realtà affermate nel campo dei prodotti per dj hanno una rete di “Certified Trainer”. Come mai non esiste una rete di certified trainer di Pioneer DJ? nn ci avete mai pensato?

Pioneer DJ sta operando per certificare addirittura le DJ school piuttosto che i singoli trainer. In futuro solamente le Dj School che risponderanno a precisi requisiti tecnici riceveranno la certificazione.

Qual è la visione che Pioneer DJ ha dell’arte del djing? E come si evolverà nei prossimi 3/5 anni?

Con i nuovi aggiornamenti di Rekordbox siamo in grado di garantire agli artisti un maggior controllo sulle loro esibizioni, inoltre lo sviluppo della gamma TORAIZ darà un grande valore aggiunto alle esibizioni live.
Il live-producing e live-remixing saranno l’estensione del nostro setup NXS2, un supporto tecnologico completo per supportare la creatività e l’espressività dei DJ.

michel corradi

Pioneer DJ da qualche tempo ha sul mercato anche dei sistemi di sonorizzazione. Ci descrivi il mondo Pro Audio di Pioneer?

Attualmente abbiamo sul mercato una linea di diffusori amplificati (attivi) dedicata ai mobile dj, la serie XPRS, in quest linea di diffusori tutti i moduli di amplificazioni integrati sono sviluppati da Powersoft, azienda Italiana leader nel settore degli amplificatori in Classe D. Le altre due linee di prodotti sono: la serie  X-WHY per le piccole medie installazioni ed il  GS WAVE, un diffusore passivo a 4 vie proposto ai club, entrambi abbinati ad amplificatori della serie K Powersoft. Sono molti i club prestigiosi già dotati di sistemi Pioneer Dj Pro Audio posso indicarti, come ad esempio il Fabric di Londra ed il Cafè D’Anvers ad Anversa.

Cosa si perde un dj che acquista una console all in one (xdj rx, ddj rx, ddj sx) marchiata Pioneer DJ piuttosto che una console completa Nexus 2?

La tecnologia alla base dei prodotti Pioneer DJ è sempre elevata, con standard garantiti per tutti i suoi prodotti, siano per DJ club o mobile.  Ad esempio i controller all in one di Pioneer DJ, si interfacciano perfettamente con il software Rekordbox – come il set up NXS2 – e offrono diverse funzioni per dare massima espressione al DJ mobile. La differenza più evidente con NXS2 è ovviamente relativa alla qualità sonora: si tratta infatti di un prodotto ad alte prestazioni pensato per la riproduzione professionale del suono nei più importanti club.

Michel, Pioneer DJ è qualche tempo che non rinnova la sua offerta per quanto riguarda il reparto cuffie. Dobbiamo aspettarci qualcosa?

Attualmente le nostre HDJ 2000 mk2 sono uno dei migliori prodotti sul mercato, lo standard qualitativo di riferimento per tutta l’industria. Sono in arrivo novità importanti verso la fine dell’anno.

Veniamo alle domande difficili : Cosa ne pensi dei nuovi prodotti Denon DJ?

Pioneer DJ accoglie positivamente il fatto che ci siano altre aziende che stanno investendo nel settore delle tecnologie per DJ: questo porta nel mercato un continuo miglioramento e tanta innovazione. Una sana concorrenza assicura inoltre che l’industria sia sempre in movimento e che i DJ abbiano un’ampia scelta di opzioni. Pioneer Dj resta sempre fiduciosa nella qualità, nell’affidabilità dei suoi prodotti. 

Pioneer DJ è official technology partner del KAPPA FUTUR FESTIVAL, come è nata questa collaborazione?

La collaborazione con KFF è nata nell’ottica di confermare l’impegno di Pioneer DJ nella club culture: la manifestazione di Torino al Parco Dora è punto di riferimento per la musica elettronica in Italia ma anche all’estero. Inoltre il cast artistico proposto nelle due giornate di questa edizione è stato di altissimo livello, Pioneer DJ ha supportato i Djs allestendo i tre palchi con i prodotti NXS2.

michel corradi

Pioneer Dj però ha progettato e realizzato appositamente per i festival una console dedicata la Tour 1. TI chiedo quindi Perché Pioneer DJ vuole affermare ora la Nexus 2 e non la Tour 1?

Pioneer DJ è sempre presente con la strumentazione migliore per ogni contesto: il set up TOUR 1, dedicato ai festival, è già stato installato in manifestazioni come il Tomorrowland. Attualmente la gamma NXS2 dedicata al club è lo standard di riferimento per gli artisti, richiesto anche nei tech rider dei festival. 

No more articles