Il ritorno alla ribalta delle vecchie musicassette: boom di vendite negli Stati Uniti, ma questo sembra solo essere l’inizio. Scopriamone di più…

Nel corso del tempo la musica ha trovato modo di arrivare alle persone attraverso diverse forme: quella delle musicassette pare essere ancora tra le più romantiche, soprattutto tra gli amanti degli anni ’80.

In un’epoca in cui siamo schiavi della tecnologia e in cui basta un click per acquistare un brano, sembrava esser diventata solo un’idea nostalgica quella di rispolverare le nostre vecchie collezioni di musicassette o meglio ancora vederle ancora in vendita nei negozi.

All’alba del 2018 arriva però una notizia sorprendente: secondo un Rapporto di Nielsen Music, negli U.S.A. è stato registrato un importante incremento nelle vendite di musicassette del 74%, una percentuale notevole visto che corrisponde a 129mila copie vendute.

Che questo sia solo l’inizio di quella che crediamo possa rappresentare la rinascita dell’amore per musica incisa in musicassetta?

Ad affermare quest’idea sono le recenti dichiarazioni di Steve Stepp, presidente della National Audio Company.

La National Audio Company è un’azienda statunitense produttrice di musicassette mixtape, Stepp ha dichiarato che sono tantissime le label che ogni anno scelgono la cassetta come mezzo di incisione per la musica, alcune sarebbero addirittura italiane.

Gran merito del boom di vendite delle musicassette è attribuito anche alla trovata di unire la musica vecchio stile mixtape, a quella digitale che caratterizza il presente.

Molte hit del panorama artistico odierno sono state vendute in formato musicassetta con un codice allegato per poter accedere al Download della traccia digitale, spiazzando così il mercato e nel contempo hanno lasciato provare il brivido di ascoltare musica puntando gli occhi su quel nastro che gira, anche alle generazioni più giovani.

Sempre dallo stesso rapporto arriva un’altra strana curiosità: il 43% delle vendite complessive di cassette mixtape sarebbe stato acquistato dalle carceri americane, siccome pare sia l’unico format autorizzato per l’ascolto della musica.

 

Il disco in vinile ha avuto una storia più profonda forse delle musicassette mixtape: riesce tuttora ad essere tra i format audio più apprezzati dalla società e a rappresentare sempre la perfezione, la musica per eccellenza.

Per gli amanti delle musicassette consigliamo la lettura di un altro nostro articolo uscito qualche tempo fa.