+ eighteen = 20

Lo sviluppatore italiano Vincenzo Pacella ha messo a punto il suo dispositivo Pink-0 per interfacciare direttamente Ableton Link con il vostro sintetizzatore modulare.

Lo sviluppatore Vincenzo Pacella sta mettendo a punto il suo Pink-0, un piccolo dispositivo ancora in fase di messa a punto capace di mettere direttamente in comunicazione Ableton Link con un sistema modulare. Finora conoscevamo i moduli MIDI-to-CV, in grado di tradurre il segnale digitale MIDI in segnale CV-gate e trigger tipico dei sintetizzatori modulari, aprendo un mondo di possibilità attraverso il ponte tra macchine con porta MIDI e i moduli Eurorack.

Ora il Pink-0 si propone di andare ancora più lontano, spingendosi oltre fino a far sì che sia un software ad affacciarsi sui modulari. Parliamo di Ableton, forse il software di produzione musicale più amato, spesso il primo strumento che si prende in mano quando si vuole iniziare a produrre musica elettronica, e lo stesso che accompagna anche i più “pro”. Per chi non lo conoscesse, Ableton Link è quello strumento di Ableton che permette la sincronizzazione degli hardware utilizzati in un setup attraverso una rete wireless. Ed è qui che entra in gioco Pink-0.

Pink-0 quindi è un piccolo strumento che utilizza un software open-source basato sulla board Raspberry Pi Zero ed è in grado di convertire in tempo reale le informazioni ricevute da Ableton Link, in modo da poter quindi includere anche i modulari nella sincronizzazione del setup. Si apre quindi la possibilità di controllare il tempo in BPM, i moltiplicatori del segnale clock, e i segnali di reset direttamente sul modulare utilizzando Ableton come master.

La tecnologia è open-source, e il codice è direttamente accessibile QUI per chi fosse interessato a studiarlo. Per cui, se prima si guardavano con un certo timore alcuni sintetizzatori tipo il Moog Mother32 che potevano fare da gateway verso la strada del modulare, tanto meravigliosa quanto pericolosamente costosa, ora c’è una sirena in più che tenterà anche i più imperturbabili fautori della produzione software verso la perdizione nel mondo Eurorack. Non dite che non vi avevamo avvisato.