− 5 = three

Periodo di grande fermento per la casa giapponese che dopo avere presentato i giradischi PLX 500 ed il nuovo lettore xdj 1000 mk2, annuncia tramite la sua pagina Facebook un nuovo mixer 2 canali: il Pioneer DJM 450.

Era da tempo che la casa giapponese non presentava un mixer 2 canali, l’ultima volta fu nel 2011 con il DJM 250 e, questa volta lo fa tirando fuori il Pioneer DJM 450, un prodotto che, seppur pensato per le console più piccole e tutti coloro che non ricercano un mixer 4 canali, richiama tutte le funzioni e l’impostazione tecnica dei DJM professionali e di fascia più alta.

In particolare al centro del Pioneer DJM 450 troviamo i due canali, con lo switch che ci permette di selezionare l’ingresso fra PHONO, LINE ed anche COMPUTER In quanto il mixer è dotato di scheda audio interna con 2 canali in ingresso per l’utilizzo di Rekordbox DVS in timecode senza schede audio esterne e 3 canali in uscita.

Sotto l’equalizzatore troviamo il knob SOUND COLOR FX, per il quale possiamo scegliere fra quattro effetti tramite i 4 pulsanti che troviamo a sinistra, come quello dei DJM superiori, a destra del mixer invece troviamo una sezione con 8 diversi effetti tutti sincronizzabili automaticamente al beat oppure manualmente tramite il knob senza fine “TIME”.

Nella parte superiore del Pioneer DJM 450 troviamo anche i comandi della sezione Send/Return che gestisce il flusso audio tramite la sezione AUX, posizionata sulla sinistra del mixer.

Sul Pioneer DJM 450, la casa nipponica inoltre ha montato un crossfader MAGLEVEL trasformando quando mixer in un prodotto che può essere utilizzato benissimo in accoppiata ai PLX 1000 da chi fa scratch e turntablism.

Le uscite MASTER sono su connettori bilanciati XLR e replicate in RCA. Con l’acquisto del mixer sono incluse le licenze di Rekordbox DJ e Rekordbox DVS (valore complessivo 248 €).

Pioneer DJM 450

Dobbiamo però segnalare una nota dolente: il Pioneer DJM 450 non presenta uscite per casse spia.

Sarà disponibile da Dicembre 2016 ad un prezzo di 699 euro.

In alternativa date uno sguardo alla nostra guida ai migliori mixer in circolazione

Alessandro Cocco