thirty five − = thirty one

Un fine trimestre ancora frizzante per Alpha Theta corporation che introduce sul mercato una nuova linea di “diffusori monitor” attivi.

“AlphaTheta EMEA Corporation ha annunciato oggi la nuova serie VM, diffusori monitor near-field dal suo brand Pioneer DJ. Le unità attive VM-50VM-70 e VM-80 producono un suono privo di colorazioni, con bassi corposi dall’attacco veloce, e grazie alle impostazioni flessibili del DSP, i diffusori possono essere ottimizzati per adattarsi alle caratteristiche della sala d’ascolto, rendendoli perfetti per ricreare il sound di un club durante un dj set, oppure con una risposta in frequenza piatta per produrre musica in casa o in uno studio professionale.”

Stando al comunicato ufficiale che abbiamo riportato, la serie VM verrà prodotta in tre versioni :

  • Pioneer Dj VM 50 con cono da 5′ e tweeter da 1′ pilotati da due amplificatori in classe D con DSP a 96khz da 30 W sia sul woofer che sul tweeter
  • Pioneer Dj VM 70 con cono da 6,5′ e tweeter da 1′ pilotati da due amplificatori in classe D con DSP a 96khz da 70 W sul woofer e 30 w sul tweeter
  • Pioneer DJ VM 80 con cono da 8′ e tweeter da 1′ pilotati da due amplificatori in classe D con DSP a 96khz da 90 W sul woofer e 30 w sul tweeter

In tutti i modelli il cono del woofer è realizzato in aramide. Solo il  VM 50 è disponibile in colorazione bianca.

La nuova linea al momento viene presentata in Line Up ancora insieme alle S-DJ anche se queste ultime sono ormai difficilmente reperibili dai distributori e stando anche al comunicato stampa che riporta:

Un balzo in avanti dai famosi diffusori Pioneer DJ S-DJX speakers, il nuovissimo design delle unità della serie VM include componenti di alta qualità e funzionalità innovative per offrire un suono perfettamente puro.

Dovrebbero andare a rimpiazzare quella linea sul mercato.

I prezzi comunicati da Pioneer Dj sui canali social sono i seguenti

  • Pioneer DJ VM 50 179 €
  • Pioneer DJ VM 70 249 €
  • Pioneer. DJ VM 80 309 €

Confrontandole con la Linea S-DJX notiamo subito l’assenza del bass reflex sul davanti e l’introduzione del DSP a 96khz. Forse, grazie a questo differente approccio, Pioneer DJ punta a migliorare le prestazioni in fatto di resa sui bassi.

Restiamo in attesa di ascoltarle dal vivo!

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della tecnologia musicale, clicca qui.