50 − forty seven =

Il leggendario Alexander Robotnick presenta il suo nuovo progetto “Radio Versions” che si divide in due volumi. Ascoltane un’anteprima.

Oggi abbiamo il piacere di offrire un’anteprima davvero speciale a cura di Alexander Robotnick, pioniere della new wave italo disco.

Due termini che si fondono in un unica corrente che in molti credevano ormai dimenticata. Ma non è così. Anzi, l’Italo Disco non è mai stata accantonata, ha semplicemente dato spazio ad altri stili musicali per poi ritornare più in voga di prima.

Robotnick è un vero e proprio orgoglio per il nostro tricolore vista la sua lunga carriera da musicista e produttore, che ha avuto inizio alla fine degli anni 70.

L’artista italiano ritorna a far notizia grazie ad un nuovo progetto intitolato “Radio Versions”. Si tratta di una serie composta da due volumi che racchiudono brani storici a cura dello stesso Alexander, rivisitati in una chiave elegantemente attuale.

Il 14 maggio scorso è uscito il primo volume che ha già riscosso un notevole successo. Gli italiani, come probabilmente gli appassionati di musica di tutto il mondo, spesso hanno bisogno di fare un salto indietro nel tempo.

È proprio per questo motivo che in molti decidono di lasciarsi andare all’ascolto di una traccia che rievoca ricordi di epoche passate in cui tutto sembrava differente e regnava la spensieratezza assoluta.

Alexander Robotnick Radio Versions

Tracklist

  1. Maiden Voyage (Radio Version)
  2. Impressions (Radio Version)
  3. Freddie the Freeloader (Radio Version)
  4. Media House (Radio Version)
  5. Moon Dance (Radio Version)
  6. Freaker (Radio Version)
  7. Famino (Radio Version)
  8. Night Echoes (Radio Version)

Quest’oggi però punteremo l’attenzione sulla seconda uscita, che sarà disponibile dal 28 maggio su Hot Elephant Music, label ideata e promossa dallo stesso Robotnick.

Alexander Robotnick con il secondo volume di “Radio Versions” vuole regalare ad ogni ascoltatore, un safari di otto tracce attraverso emozioni intense e ritmiche tipiche del jazz degli anni ’60.

Non tutte le 8 tracce però sono degli originali firmati Robotnick. Infatti, ci sono anche dei brani di cui il produttore italiano ha realizzato delle cover.

Parliamo di “Maiden Voyage” di Herbie Hancock, “Impressions” di John Coltrane e “Freddie Freeloader” di Miles Davis. Più che brani potremmo definire queste, tre vere pietre miliari del jazz mondiale.

Se ti starai chiedendo cosa abbia spinto il produttore a realizzare queste due raccolte, ti comunichiamo che la risposta è molto ovvia.

L’obiettivo di “Radio Versions” è proprio quello di riproporre al pubblico titoli passati ma che riescano a riscuotere lo stesso interesse di allora. Il tutto a dimostrazione del fatto che la buona musica non muore mai, tanto meno viene dimenticata da chi possiede un buon orecchio.

Adesso ti lasciamo all’ascolto di “Moon Dance”, che potrai ascoltare in anteprima assoluta solo grazie alla nostra redazione.

Se sei un appassionato di Italo Disco e vuoi ripercorrere le atmosfere e le tracce più famose, ti consigliamo anche la lettura di: Ripercorriamo la storia dell’Italo Disco attraverso queste tracce fondamentali.