fbpx

Duna Project lancia il suo primo various artist intitolato “Desert Flowers”. Ascolta subito in anteprima assoluta, uno dei dieci brani.

Una nuova realtà discografica è appena attraccata alla scena europea, parliamo di DUNA. L’etichetta capitanata dall’italiano Simone Scardino, aka Conceptual, sta per pubblicare il suo primo various artist intitolato “Desert Flowers”.

Per l’occasione sarà proposto un LP composto da 10 brani. Hanno contribuito alla realizzazione di quello che potremmo definire il “manifesto” della giovane etichetta, alcune delle personalità elettroniche più interessanti del panorama contemporaneo.

 

DUNA

Tracklist

  • Mike Parker – High-Pass Dissection
  • D-Leria – Run
  • Pigreko – Frequenza Statica
  • CONCEPTUAL – Dinamismo Estetico
  • Stanislav Tolkachev – Kracked by Bill Gilbert
  • Danilenko – Dormant or dead fish
  • Sciahri – Cosmosi
  • Retina.it – Deep Level
  • Ribé – Intervalos
  • Desroi – Teressaen

I dieci artisti chiamati a collaborare per la realizzazione di “Desert Flowers” provengono da realtà diverse. Alcuni sono volti già affermati della scena, mentre altri stanno ancora sfiorendo, ma tutti hanno dimostrato di riuscire ad adattarsi a questa nuova esperienza sonora.

La parola chiave per comprendere l’essenza di questo progetto è sperimentazione. La sperimentazione come mezzo utilizzato dai produttori, per attuare la continua ricerca della perfezione.

“Desert Flowers” è un lavoro fresco, che pone l’ascoltatore in contatto con atmosfere distopiche e sensazioni primordiali. Ogni traccia, come un fiore sbocciato in un deserto di cemento, si fa strada tra gli orizzonti elettronici a colpi di techno.

La traccia che abbiamo scelto per farvi avere un assaggio di questa nuova esperienza d’ascolto, è “Run” di D-Leria. Giuseppe, artista italiano che abbiamo già incontrato in svariate occasioni (tra cui il suo ultimo EP in uscita su Semantica Records), ha presentato un brano perfetto per presentare il primo various di DUNA Project.

Il ritmo coinvolgente e particolarmente incalzante di questo brano, ci catapulta nella notte fredda e oscura di Berlino, al momento in cui l’ascoltatore sceglie di chiudere gli occhi e lasciarsi inghiottire dalle luci stroboscopiche.

Tutto l’album richiama il sound tipico nordeuropeo, cornice in cui lo stesso CONCEPTUAL ha posto radici in pianta stabile da qualche anno.

“Desert Flowers” è in uscita agli inizi dell’anno nuovo, per conoscere maggiori informazioni ti consigliamo di dare un’occhiata alla pagina bandcamp della label.

 

Available for Amazon Prime