seventy seven − sixty seven =

The Ladder Cloud Thing, il duo romano composto da Michele di Martino e Filippo Nardini, presenta il nuovo Ep: “Velvet Variation”, in uscita – domani – su TLCT Records.

I due artisti classe ’92 e ’93, nati e cresciuti nella provincia romana, si conoscono nel 2015 e, dopo aver scoperto attraverso varie sperimentazioni la loro simile visione musicale, decidono di dare vita a quel che diverrà The Ladder Cloud Thing. Un eclettico progetto musicale che, oggi, ricalca le orme di The Man Who Died Twice, trasportandoci in un limbo vuoto di distrazioni, elementi rumorosi e disturbanti, ma ricco di impressioni accoglienti.

Il loro precedente lavoro discografico sembrava parlasse di amore materno e protezione, un amore in cui elementi di acqua e terra  confluivano verso un’unica direzione: quella dell’essere. “Velvet Variation” ne è un’evoluzione: l’evaporazione sonora trasforma l’acqua in aria; un’aria leggera e curiosa, dotata di due occhi quasi divini che scrutano l’orizzonte e lo spazio infinito.

Ascoltare la musica di Filippo Nardini e Michele di Martino significa essere pronti a sacrificarsi, a spazzare via le proprie paure e catene razionali, che ci rendono immobili nelle nostre perplessità, per lasciar posto alla leggerezza delle “ali” donateci dalla spinta propulsiva dell’inconscio. Ogni loro performance, che sia live o in studio, appare come un’esperienza non pensante, ma semplicemente esistente. È lì, perché deve esserci. Basta chiudere gli occhi per vederla e toccarla con mano. Non le interessa apparire. Non ha un un perché, e non serve porsi domande. Ti sfiora, sussurra qualcosa di incomprensibile e ti fa sorridere. Perché fondamentalmente, quando ci sentiamo al sicuro, non possiamo che essere felici.

 

Oggi, vi presentiamo in anteprima assoluta su Parkett la prima traccia che ha dato vita all’Ep. Pad avvolgenti e melodie fugaci ci accompagneranno in questo lungo ascolto, che vorremmo non finisse mai.

 

The Ladder Cloud Thing – Velvet Variation

Release date: 6/05/2022

Label: TLCT RECORDS

Artwork: Valentina Ferrandes

Composers: Michele Di Martino; Filippo Nardini

Sound Engineers: Lorenzo Boscucci; Jacopo Nigro