+ thirty = thirty six

Il sintetizzatore è uno strumento fondamentale per tutti i produttori, professioni o alle prime armi.

Il sintetizzatore può cambiare davvero il vostro modo di fare musica, insieme alle vostre abitudini di produzione. Dopo esserci dilettati nel compilare la lista dei 10 sintetizzatori che hanno cambiato la storia della musica elettronica, adesso vogliamo fornirvi un’altra guida pratica all’acquisto di un sintetizzatore, aggiornata ai giorni nostri e disponibile in tutti gli store di elettronica.

Korg Volca Keys

Questo sintetizzatore, che si può acquistare sul sito italiano di Amazon, è analogico polifonico con un sequencer integrato ed è dotato di tre voci e 27 tasti. E’ un ottimo modo per entrare nel mondo della sintesi e del sound design.

La sezione filtro deriva dal 700S miniKORG degli anni ’70 e offre brillanti tonalità chunky quando aperta e suoni arrotondati quando si abbassa il cut off.

Per aggiungere ulteriore movimento alla sequenza di questo synth c’è anche un effetto delay che aggiunge profondità e dimensione proprio come una unità analogica.

Akai Rhythm Wolf

ll Rhythm Wolf è un autentico strumento analogico ispirato alle classiche beat machine analogiche ed ai sintetizzatori del passato. I controlli fisici consentono agli utenti di personalizzare l’intonazione, l’ampiezza dell’inviluppo ed il volume di ciascuna voce di batteria separatamente per una accurata regolazione in tempo reale.

Il sintetizzatore di basso è dotato di un oscillatore selezionabile (dente di sega o onda quadra), classico design filtro, un filtro inviluppo con decay variabile, ed è in grado di creare potenti suoni di basso e lead.

Novation Mininova

Questo sintetizzatore introduce funzionalità mai implementate in un dispositivo di questa fascia di prezzo, tra le quali spiccano i controlli ‘Animate’ e il nuovissimo effetto vocale Novation VocalTuneT.

Il MiniNova ha un’identità di suono che lo avvicina decisamente di più agli anni ’70. Il motore di sintesi di MiniNova è stato sviluppato dalla leggenda del synth-design Chris Huggett, che aveva già realizzato alcune pietre miliari come Bass Station, SuperNova, Nova e UltraNova.

MiniNova è un synth realizzato avendo come ricca base di partenza il motore di sintesi di UltraNova, prodotto di punta Novation.

Arturia Minibrute

Minibrute è un sintetizzatore analogico duro e crudo. E’ un synth monofonico che garantisce un percorso analogico dell’audio dall’inviluppo dell’oscillatore fino all’uscita della macchina.

Questo synth ha 25 tasti con aftertouch, arpeggiatore, diversi filtri, sub-oscillatori, ingressi audio e midi anche usb. Davvero un prodotto ‘aggressivo’.

Korg MS-20 Mini

MS-20 mini è una perfetta replica dell’MS-20. Il team di progettazione è stato capitanato dagli stessi ingegneri che produssero il sintetizzatore originale nel 1978. La struttura di sintesi è la stessa distintiva dell’MS-20: MS-20 mini dispone di due oscillatori con ring modulation, generatori di inviluppo, hold e delay.

Il VCA è stato ottimizzato affinché generasse meno rumore del modello originale, senza però variarne la struttura di base. Una delle più importanti caratteristiche distintive dell’MS-20 era rappresentata dai potenti filtri risonanti high-pass e low pass.

Se volete qui potete consultare la nostra guida sui migliori giradischi e sui migliori mixer sul mercato.

Alessandro Cocco