forty eight − 43 =

Il dj e produttore cileno-tedesco Ricardo Villalobos, che a novembre doveva fare il suo debutto nella costa Ovest degli Stati Uniti, dovrà rinunciare a questo inedito mini-tour per dei problemi legati al visto.

Era un debutto sicuramente molto atteso quello di Ricardo Villalobos nei locali della West Coast statunitense, più precisamente a San Francisco e a Los Angeles. Era programmata per il prossimo 8 novembre, infatti, la prima data di un mini-tour che avrebbe visto l’artista di origini cilena per la prima volta nella costa degli USA che affaccia sull’oceano Pacifico.

Villalobos doveva essere affiancato da DJ Sneak e C.J. Larsen nella serata al The Endup di San Francisco e da Sneak e Doc Martin due giorni dopo, all’Avalon Hollywood, a Los Angeles.

Ricardo Villalobos, purtroppo, sarà costretto a rinunciare a questo debutto a causa di alcuni problemi con il visto, anche se non è dato sapere il motivo specifico per cui sarà impedito al dj che ha fatto la storia della Microhouse di raggiungere gli Stati Uniti. L’annuncio è arrivato dalla pagina Facebook di Avalon Hollywood, che ha parlato genericamente di “problemi con il visto statunitense oltre il nostro controllo“.

Villalobos arriva da un’esibizione con i fiocchi in occasione dell’Amsterdam Dance Event, affiancato da Seth Troxler, Sonja Moonear e mostri sacri del calibro di Steve Rachmad e Zip.