one + three =

Ricardo Villalobos ha scelto il record shop e da oggi anche label “Black Round Twelve” di Berlino, per rilasciare l’EP di una sua traccia che ha visto la luce per la prima volta nel 2007 all’interno della raccolta Fabric 36 curata proprio dal dj di Santiago del Cile.

A due passi dalla stazione di Rummelsburg a Berlino 5 anni fa apriva i battenti Black Round Twelve, negozio di dischi e distributore di un’ eccellente selezione di vinili tech house e minimal, nonché fornitissimo shop di dj equipment. A distanza di un lustro dall’inaugurazione, la direzione annuncia che da oggi il loro marchio è diventato anche una label discografica. Il nome dell’artista scelto per il primo lavoro che da inizio questa nuova avventura è niente meno che quello di Ricardo Villalobos.

L’artista cileno ha scelto per l’occasione la traccia del 2007 “Mecker” pubblicata all’interno della suo set Fabric 36. Fino ad oggi però il brano era rimasto orfano di una vera e propria release. L’EP verrà rilasciato pubblicamente il 4 giugno e conterrà due versioni contraddistinte da un sound minimal che ci riporta indietro ai tempi di Sei Es Drum, triplo LP sempre del 2007, rilasciato dall’omonima label di proprietà dello stesso Ricardo Villalobos.

Tracklist

    1. Mecker B
      Mecker A

Come per tutte le release future di Black Round Twelve, anche Mecker sarà pubblicato esclusivamente in formato vinile ed il pre-order ed il pre ascolto del disco sono disponibili dal sito ufficiale dell’etichetta QUI.

La copertina

Il suggestivo artwork scelto per la cover di Mecker, è stato curato dall’artista Juli Jah, illustratrice lituana di base a Berlino. Non è la prima volta che Juli presta la sua arte al comparto musicale. Portano infatti la sua firma tre le altre, le cover di Assembling Pieces, triplo LP di Traumer e Endless Explorations part 2, ultimo lavoro dell’artista di Colonia DJOKO.