+ seventy four = seventy seven

Ryuichi Sakamoto ha creato una nuova playlist per il suo ristorante preferito. Scopriamone insieme i dettagli e gli artisti protagonisti.

Ryuichi Sakamoto attore e compositore giapponese, negli scorsi giorni ha attirato a sé l’attenzione mediatica grazie ad una singolare vicenda che lo rende protagonista.

Ricordiamo che viene attribuita all’artista giapponese una vera e propria rivoluzione musicale, in quanto è riuscito a creare il giusto connubio tra le sonorità occidentali e quelle orientali.

La sua forte passione per la musica lo ha spinto ad ideare una nuova playlist da proporre al suo ristorante preferito, che a quanto pare offre ai clienti una selezione musicale davvero pessima, al punto da spingere lo stesso Sakamoto ad andare via prima della fine del pasto.

Il ristorante in questione è il “Siobhan Lowe” di cui viene apprezzata tantissimo la cucina, proprio questo ha spinto il noto compositore ad inviare un’email allo Chef in cui veniva sottolineato quanto il sottofondo musicale scelto fosse poco stimolante.

Composto da brani provenienti da correnti artistiche troppo differenti tra loro, dal jazz, al pop, al folk più datato fino a ritmiche brasiliane un po’ troppo esotiche per i gusti di Sakamoto.

Proprio alla luce di questo aneddoto è nata una fantastica playlist, dalla collaborazione di Ryuichi Sakamoto e Ryu Takahashi, altra mente brillante newyorkese.

L’obiettivo della coppia di compositori è stato quello di creare una playlist che potesse appassionare gli intenditori di buona musica e di rendere ancora più piacevole la loro permanenza all’interno del ristorante, dopotutto la musica e il cibo sono due piaceri della vita da non trascurare.

La playlist conta quasi 50 brani, per esser più precisi ne contiene 47, gli artisti protagonisti sono tra i migliori della scena globale, tra di essi risaltano alcuni nomi particolarmente interessanti come: Aphex Twin Goldmund.

Troverete la playlist intitolata “The Kajitsu Playlist” proprio nel link in basso e per un ulteriore approfondimento su uno degli ultimi progetti di Ryuichi Sakamoto vi invitiamo a leggere questo nostro articolo.