seventy three − = seventy one

Il producer britannico Paul Rose, in arte Scuba, ha annunciato il suo ritorno discografico a quasi 4 anni di distanza dal proprio personale capitolo della serie Fabric mix.

Il novantesimo episodio dei celebri mixtape targati Fabric, infatti, era stato curato dallo stesso Scuba e aveva seguito di poco l’uscita dell’ultimo album dell’artista londinese, intitolato “Claustrophobia”.

Il nuovo EP di Scuba si chiamerà “Expectations” e sarà pubblicato il prossimo 11 ottobre dalla sua etichetta, la Hotflush Recordings, la stessa che ha dato alle stampe album seminali come l’esordio “A Mutual Antipathy” del 2008.

L’EP Expectations contiene tre tracce che spaziano tra i suoni house, garage e rave; la voce di Rose è presente sulla seconda traccia, “Voices”, mentre il brano di chiusura, “Burn Out”, presenta anche registrazioni di riff acustici dal vivo dello stesso producer.

La copertina è la prima di diverse collaborazioni già in programma insieme al graphic designer Lando, membro del collettivo underground di grafici chiamato Decadence Comics.ScubaCome lo stesso artista pioniere del genere UK bass ha dichiarato in un tweet “alcuni brani devono essere presi sul serio mentre altri sicuramente no; sta a voi trovare la differenza“.

Expectations EP (tracklist):

1. Expectations
2. Voices
3. Burn Out