61 − fifty five =

Smiley è il nuovo singolo degli Orbital estratto dall’album “30 Something” uscito il 29 luglio per London Records

Gli Orbital ritornano sulla scena con un progetto che ci ricorda quanto il passato sia importante per vivere il presente in prospettiva del futuro. Il loro nuovo singolo “Smiley”, estratto dall’album “30 Something”, è un concentrato di citazioni e dediche all’immaginario tipico della scena rave anni ’80.

Il singolo “Smiley” non è altro che un riferimento alla Smiley Face, simbolo della pop culture e stemma della corrente musicale dell’Acid House, un’icona di un’epoca che ritorna in veste nuova; per non dimenticare quello che siamo stati al fine di scoprire, ma soprattutto immaginare, quello che saremo.

La traccia si presenta subito solida e definita, un breakbeat dallo stile inconfondibile che ci proietta direttamente nei rave party di Sevenoaks, città natia dei fratelli Hartnoll. La parte interessante è l’utilizzo di un sample campionato da “A Trip Round Acid House” di “World In Action“, famoso documentario di ITV che ha mostrato a milioni di persone nell’Inghilterra centrale cosa effettivamente facevano i loro figli nei fine settimana degli anni ’90. Il singolo può essere definito quindi come un insieme nostalgico di tutto quello che gli artisti britannici vivevano nella loro contemporaneità. Un tuffo nel passato, vissuto e rivisitato con gli occhi dell’esperienza maturata nel corso della carriera dei due produttori.

Smiley è solo una delle 24 tracce presenti in “30 Something” album che raccoglie vecchie e nuove produzioni degli Orbital, unite in un’ unica compilation per festeggiare i loro 30 anni di attività rimandati a causa della pandemia.

Possiamo considerare questo lavoro come un vero e proprio “best of”, con in aggiunta remix e rework da parte sia degli stessi Orbital, ma anche da artisti come Joris Voorn, Jon Tejada, Logic1000, Jon Hopkins, Shanti Celeste e molti altri.

L’album è disponibile in versione CD e doppio LP e lo puoi ascoltare QUI