ninety two − = eighty three

Soundcloud implementa i servizi di streaming e distribuzione digitale dando la possibilità ai propri utenti di vedersi pagare per la diffusione della propria musica.

Si chiama Premier, il servizio in upgrade della popolare piattaforma social-musicale disponibile già da alcuni giorni che consente l’integrazione automatica della musica originale di qualsiasi artista pubblicata e resa disponibile via SoundCloud immediatamente anche attraverso altre piattaforme social e streaming quali Spotify, YouTube Music, Apple Music, Amazon Music, Instagram, consentendo agli user di essere monetizzati per i propri stream.

Mentre la maggior parte delle altre piattaforme ha progressivamente ridotto i compensi pagati agli artisti, SoundCloud, in controtendenza, ha annunciato che gli utenti del nuovo servizio ricevranno il 55% netto delle entrate per le canzoni caricate, mentre la company si impegna a pagare ai rispettivi titolari i diritti di pubblicazione in via diretta e senza intermediazione.

La differenza rispetto a Spotify e ad Apple Music è che il sistema di pagamento di Soundcloud Premier calcola i compensi in funzione delle entrate connesse alla pubblicità e aagli abbonamenti e dunqe in proporzione al volume d’affari generato dalla piattaforma di streaming, quindi diverso ogni mese.

Per avere accesso a questa feature è necessario innanzitutto essere “eligible” vale a dire idonei ai criteri stabiliti da SoundCloud: avere almeno 18 anni, un numero di ascolti nell’ultimo mese non inferiore a 5.000 nei paesi dove il servizio è già stato monetizzato (Francia, Germania, Austria, Paesi Bassi, Regno Unito, Irlanda, Stati Uniti, Canada, Australia e Nuova Zelanda), non avere controversie sul copyright in atto ed essere autori di musica originale senza utilizzare materiale protetto da diritti d’autore inclusi, ovviamente, i sample non autorizzati.

Le tracce caricate e ritenute idonee essere ascoltate ovunque, ma gli utenti riceveranno compensi solo in base agli ascolti effettuati nei paesi sopra elencati.

Il nuovo servizio, che è attualmente in versione beta, sarà presto reso disponibile per gli utenti SoundCloud Pro e SoundCloud Pro Unlimited senza ulteriore sovrapprezzo sull’abbonamento mensile.

Gli iscriti con un account identificati dalla piattaforma come “eligible creators” riceveranno un’e-mail nelle prossime settimane con l’invito a testare le nuove funzionalità.

L’intenzione di Soundcloud, stando alle dichiarazioni del CEO Kerry Trainor, è di rendere progressivamente disponibile la funzione Premier a tutta la community, rispondendo da un lato alla scelta di supportare i creativi e, dall’altro, di dare il giusto risalto alla diversità del sito che è uno dei punti di forza della piattaforma con un occhio di riguaro agli emergenti: ancora più impulso sarà dato, infatti, alle playlist “Fresh Pressed” e “First on SoundCloud” e a nuove funzioni per consentire agli utenti di girare i loro primi video musicali.

La notizia segue di poco l’annuncio che ha destato non poco interesse tra l’ampia platea di DJ e producer: è soltanto di pochi mesi fa, infatti, la possibilità per tutti gli abbonati SoundCloud Go+ di utilizzare il completo database di oltre 190 milioni di tracce attraverso i software integrati per il mixing come Traktor, Serato, Virtual DJ, Hercules, Mixvibes e DEX3.

In una fase successiva la funzione sarà probabilmente estesa anche ai podcast, ai dj set e ai remix.

Ulteriori informazioni sul nuovo servizio Premier e su come utilizzarlo al meglio sono disponibili sulla creators distributing guide di Soundcloud.