60 − fifty two =

“Dreams Are Not Enough” è il titolo del nuovo album firmato Telefon Tel Aviv a 10 anni dal precedente.

E’ stata annunciata l’uscita, per il 27 settembre prossimo, del quarto album di Telefon Tel Aviv, progetto IDM/Glitch/Ambient del producer statunitense Joshua Eustis. Il disco, successore di Immolate Yourself” del 2009, si intitolerà “Dreams Are Not Enough” e segnerà un ritorno alle sonorità degli esordi.

Dreams Are Not Enough

Come afferma il comunicato stampa, i titoli dei brani si riferiscono ad un sogno ricorrente che ha perseguitato Eustis fin dall’infanzia, basato su un “incidente oscuro durante una vacanza in famiglia su una remota costa dell’Alabama”.

“Dreams Are Not Enough” è il primo LP di Joshua Eustis con il moniker Telefon Tel Aviv dopo la morte dell’altro membro fondatore Charlie Cooper nel 2009. Pur avendo messo in pausa il progetto, in questo decennio Eustis ha collaborato con numerosi artisti: sia mainstream come Nine Inch Nails, Puscifer e Apparat, che underground come Belong, Vatican Shadow, Drab Majesty e Tropic Of Cancer. Nel 2014 ha pubblicato un LP con il nome di Sons Of Magdalene, mentre dal 2016 al 2018 collabora con Turk Dietrich sul progetto IDM/dub-techno/minimal Second Woman. Nel 2016, inoltre, decide di riprendere il nome Telefon Tel Aviv per alcuni live set da solista e inizia a comporre i pezzi di “Dreams Are Not Enough”.

Il disco verrà pubblicato in digitale, cd e vinile da Ghostly International e segue la ristampa del secondo album “Map Of What Is Effortless” del 2004. Sono già disponibili su Bandcamp i pre-ordini e l’ascolto del primo estratto “standing at the bottom of the ocean”.

Tracklist

  1. i dream of it often
  2. a younger version of myself
  3. standing at the bottom of the ocean
  4. arms aloft
  5. mouth agape
  6. eyes glaring
  7. not seeing
  8. not breathing
  9. still as stone in a watery fane

 

di Christopher Scherlich