eight + 1 =

Ten Walls ha scatenato non poco l’attenzione mediatica su di lui, o meglio contro di lui dopo i recenti accadimenti. La comunità gay, i social, le maggiori testate musicali e non, ne parlano, ed ora, sul suo caso di omofobia, si pronuncia anche il presidente della Lituania, sua nazione, Dalia Grybauskaitė.

Il capo di stato lituano sostiene che dopo l’intolleranza che ha mostrato il dj nei suoi post su Fb, poi cancellati e ai quali ne sono seguiti altri di scuse, il paese ne gioverà in quanto si aprirà un dialogo tra le parti prese in causa e ovunque c’è un dialogo c’è una crescita.

Credo che questo incidente avvantaggi lo stato in modo che si diventi sempre più aperti alle discussioni limitando l’ intolleranza verso persone che sono differenti, inclusi gli omofobi. Più la Lituania sarà tollerante e meglio sarà per il paese.”