+ forty nine = fifty eight

The Ghost è un negozio di dischi itinerante berlinese, situato all’interno di un vecchio furgoncino Mercedes e specializzato in musica elettronica, prevalentemente degli anni 90.

Questo particolarissimo progetto chiamato The Ghost è stato inaugurato lo scorso 21 maggio da Josh Tweek e James Creed, due amici di lunghissima data originari del Regno Unito, più precisamente di Leeds, e trasferitisi a Berlino da pochi anni, entrambi dj da diverso tempo e, ça va sans dire, grandi appassionati di musica.

Josh è co-fondatore e resident di Louche, una delle organizzazioni di eventi più influenti d’Inghilterra, che può vantare tra gli artisti ospitati Zip, Wolf + Lamb, Prosumer, Moodymann e Nicolas Jaar e che, oltre al celebre Mint Club di Leeds, ha trovato casa allo Chalet di Berlino, a Londra e in diversi festival europei.

James, invece, ha avuto esperienze con delle etichette discografiche prima di fondarne una sua ed è, dei due, quello che per più tempo ha avuto a che fare con la realtà della capitale tedesca.

The Ghost berlin

Insieme, l’estate scorsa, hanno partorito il progetto The Ghost e, da allora, se ne sono occupati a tempo pieno e con evidente impegno e passione; il risultato è un piccolo paradiso del digging all’interno di furgone Mercedes del 1975, con una libreria di 20.000 dischi, di cui 6.000 in negozio, selezionati principalmente tra house, techno ed elettronica in genere, con più di un occhio di riguardo per l’ultima decade del secolo scorso.

The-ghost-berlin

Se siete a Berlino e avete voglia di fare quest’esperienza inedita, le possibilità sono due: potreste andare alla ricerca di The Ghost in giro per la città, tenendo conto che il furgone ha trovato una sistemazione semi-fissa all’esterno del celebre Club der Visionaere ed è spesso presente in occasione di singoli eventi, oppure potete richiedere un appuntamento privato attraverso la sua pagina Facebook, utile anche per rimanere aggiornati sui suoi continui spostamenti.

Potrebbe interessarvi anche la nostra guida ai migliori negozi di dischi di Berlino.

Alberto Zannato