Il primo festival del Regno Unito interamente dedicato al vinile, The Vinyl Festival, si terrà a fine settembre al Printworks di Londra.

Negli ultimi mesi il Printworks, realtà decisamente giovane della capitale inglese, si è fatto molto rapidamente spazio tra i club più interessanti a livello nazionale e non. Durante la sua stagione inaugurale, infatti, l’enorme locale ha ospitato artisti del calibro di Ben Klock (che qui ha lanciato il suo progetto Photon), DJ Koze, Motor City Drum Ensamble, Paul Kalbrenner, Ellen Allien e Nina Kraviz.

Pare però evidente che il Printworks non punti “solamente”, per usare un eufemismo, ad essere il club di primissimo rilievo che ha già ampiamente dimostrato di essere. L’obiettivo, infatti, sembra essere quello di affermarsi come uno spazio in cui si respiri cultura musicale in diverse forme, in cui.

A dimostrazione di ciò, è stato recentemente annunciato The Vinyl Festival, un evento interamente dedicato al mondo del vinile che si terrà i prossimi 23 e 24 settembre. L’iniziativa, organizzata dal magazine Long Live Vinyl, permetterà ai visitatori di acquistare dischi, far valutare i propri da degli esperti e curiosare tra le ultime novità tecnologiche del settore.

Al festival, pronto ad ospitare circa 6.000 persone negli spazi industriali del Printworks, saranno presenti per Q&A e dj-set Huey Morgan, Tim Burgess, Edith Bowman e Steve Lamacq.

Queste sono le parole spese sull’evento da Ian Peel, fondatore ed editore di Long Live Vinyl:

The Vinyl Festival celebra il meglio del formato che tutti noi amiamo ed è esattamente quello che i nostri lettori chiedevano. Siamo incredibilmente orgogliosi di portarvi tutto, da un’enorme fiera del disco ad alcune delle migliori etichette indie del Regno Unito e alcune esibizioni di importanti dj, tutto sotto un unico tetto.

Il costo dei biglietti regolari va dalle 16 alle 40 sterline, mentre i biglietti VIP posso arrivare fino a 90 sterline.

No more articles