seventy three − = sixty four

Il Velvet di Napoli, storico locale degli anni passati situato nel centro storico partenopeo, è stato messo in vendita: l’offerta iniziale è di 295.000 euro.

Il club, chiuso da alcuni mesi, si è affermato da sempre come uno dei più autorevoli club partenopei: nel 2017 avrebbe festeggiato 30 anni di attività. Ora la speranza è che si trovi un imprenditore disposto a risollevare il club, a far risorgere uno dei più gloriosi locali d’Italia dove in passato si sono esibiti il fior fiore degli artisti italiani e non. Si pensi, solo per citarne qualcuno in ambito ‘elettronico’ a Markantonio, Marco Carola, Gaetano Parisio, Rino Cerrone, Massimo Di Lena, Davide Squillace, Akufen, Riccardo Villalobos, Luciano, John Acquaviva, Ellen Allien, Fabio Della Torre, Rufus, The Analogue Cops.

Ci sarebbe molto, moltissimo da scrivere sul Velvet e sulla sua storia e su quelle pareti che trasudano tradizione: nacque nel 1987, quando in molti non credevano nel potenziale della musica elettronica. Il locale cercò fin da subito di lanciare e dare voce alle correnti più ‘underground’, portandole nella realtà notturna di Napoli. La gente sembrò gradire molto. Tanto che il Velvet, nel giro di pochissimo tempo diventò uno dei locali più importanti della nostra Penisola. La speranza è che club come il Velvet di Napoli (in Italia ce ne sono moltissimi di ‘colossi decaduti’) possano risorgere e riportare viva la gloria degli anni passati.

Intanto vi mostriamo l’annuncio comparso su Subito.it.

Ida Pastore