Un video girato nel luglio del 2000 da Francisco Ferreira, aka The Advent, mostra un evento all’interno dell’Ostgut, il locale che sarebbe diventato l’attuale Berghain.

Il Berghain è famoso in tutto il mondo tra gli appassionati di musica elettronica. Tra i motivi della sua fama ci sono l’enorme qualità dell’offerta artistica, le “maratone” che offre durante i weekend e la rigida selezione all’ingresso. Il locale berlinese è famoso anche per l’alone di mistero che lo circonda, dato che è severamente vietato fare foto o video al suo interno. Non tutti, però, sanno che il Berghain ha un “antenato”, l’Ostgut, in cui evidentemente non vigeva questa regola allo stesso modo.

Se sappiamo che all’interno dell’Ostgut era permesso girare video è perché negli ultimi giorni la pagina Facebook technohistory.org ha pubblicato un filmato che riprende l’interno di questo club, in vita dal 1998 al 2003. Il video non è opera di un frequentatore qualunque dell’Ostgut, ma del dj e produttore britannico The Advent, pseudonimo di Francisco “Cisco” Ferreira.

L’artista, tra i più famosi e longevi nel panorama Techno, ha girato la clip nel luglio del 2000, durante un evento che lo ha visto protagonista insieme a Johannes Heil e Dave Angel.


L’Ostgut è nato nel 1998 da Snax, una serata gay-fetish itinerante fino a quel punto. Dopo cinque anni di vita, Ostgut chiude il 6 gennaio 2003 con un evento di trenta ore. L’anno successivo, dopo la demolizione dell’Ostgut, apre tra i quartieri Kreuzberg e Friedrichschain il Berghain/Panorama Bar, il locale ancor’oggi in vita e conosciuto come il “tempio della Techno”.

A questo proposito, il Berghain ha recentemente annunciato il programma per il prossimo evento di Capodanno. È previsto un party di 60 ore che inizierà sabato 30 dicembre, finirà martedì 2 gennaio 2018 e vedrà aperte quattro sale. Tra gli artisti presenti figureranno Ben Klock, Luke Slater, Marcel Dettmann, Norman Nodge, Rødhåd, Danny Tenaglia, Gerd Janson, Ryan Elliott e The Black Madonna. Ne abbiamo parlato meglio in questo articolo.