6 + one =

Protagonisti di una disavventura particolarmente fastidiosa e triste i festival tedeschi Fusion e Monis Rache. Alcuni partecipanti sono stati filmati a loro insaputa nei bagni e nelle docce dei due eventi e i video sono stati messi in rete.

Un episodio di una gravità non indifferente quello successo durante i festival Fusion e Monis Rache. Specialmente se lo si rapporta ai valori fondanti dei due eventi, valori di inclusione, anti-sessismo, rispetto della libera individuale e della totale libertà d’espressione di ogni partecipante.

Il fatto è abbastanza semplice da raccontate. Lo scorso gennaio sono stati trovati sul sito pornografico xHamster dei video ripresi nei bagni e nelle docce dei due festival sopra citati. Due rassegne particolarmente famose nel nord-est della Germania. Il Fusion, inoltre, è un evento particolarmente votato alla musica elettronica, techno in particolare.

I video riprendevano i corpi delle ragazze partecipanti ai festival dalle spalle in giù, intente a lavarsi e ad utilizzare i servizi igienici. Del vero e proprio voyeurismo, ovviamente del tutto illegale.

Non hanno perso tempo, infatti, gli staff dietro ai due festival, che hanno ottenuto la rimozione dei video nel giro di ventiquattro ore e che si sono attivati immediatamente per trovare il responsabile. Le due organizzazioni si sono scusate e hanno offerto il loro appoggio a tutte le ragazze coinvolte in questa vicenda. Fortunatamente sembra che i video siano stati visti da poche centinaia di persone prima di essere giustamente rimossi.

Rimane solo da aspettare nuovi sviluppi, sperando che i responsabili vengano individuati e sperando, soprattutto, che non si ripetano simili schifezze in un mondo, un ambiente in cui ci dovrebbe essere totale rispetto reciproco, libertà, sicurezza e spensieratezza.

QUI trovate l’account Facebook ufficiale di Monis Rache, mentre QUI trovate il sito ufficiale di Fusion Festival, che ha già annunciato diversi dettagli dell’edizione 2020, che si terrà verso la fine del prossimo giugno.