84 − = eighty one

Quella del Trouw Club di Amsterdam è stata una storia che abbiamo preso a cuore. Vi abbiamo raccontato degli 11 giorni di festa che sono stati previsti per la sua chiusura insieme alla traccia che lo ha più rappresentato; vi abbiamo raccontato l’ultima traccia suonata al suo interno; vi abbiamo fatto sentire le 4 ore del commovente set di Sandrien, la resident, col quale lo ha lasciato. Ora il Trouw Club cambia pelle ma non sostanza, si chiamerà De School e verrà inaugurato il mese prossimo con una licenza che gli permette di restare aperto 24 ore, sette giorni su sette.

Situato in Dr. Jan van Breemenstraat, Amsterdam Ovest, De School (chiamato così perchè era una scuola) è molto più che un semplice club: è anche dotato di una sala concerti, un ristorante, una caffetteria, uno spazio espositivo e di una palestra.

De School avrà la capienza di 500 persone, l’atmosfera del club sarà ancora più underground e la postazione del dj sarà situata direttamente tra la folla nel dancefloor.
Per la maggior parte della programmazione, il club si concentrerà sui DJ locali, a cui sarà data l’opportunità di suonare lunghi set, ma ci saranno comunque ospiti internazionali. L’opening party sarà programmato per il 3 Gennaio 2016, anche se la line-up ancora non è stata annunciata, sappiamo che il club avrà l’appoggio sia dei dj locali quali Tom Trago, Sandrien, Makam, Dekmantel Soundsystem, Job Jobse, Interstellar Funk, Robert Bergman e Young Marco, sia di quelli ‘fuori sede’ come Seth Troxler, Shanti Celeste, Peter Van Hoesen, Barnt, Konstantin, Kornél Kovács e DJ Sotofett.