thirty − 29 =

E’ ora possibile remixare le tracce dell’iconico album “Mezzanine” dei Massive Attack, usando l’interattiva App Fantom.

Una nuova ed interessante notizia in arrivo per tutti fan dei Massive Attack: la band inglese ha, infatti, rilasciato una seconda versione dell’App Fantom, in grado di regalare un’innovativa “esperienza sensoriale”, grazie a mix interattivi del loro iconico album del 1998.

L’App, disponibile gratuitamente su iTunes, permette di creare mix a partire da tracce come “Teardrop”, “Angel” o “Inertia Creeps”, utilizzando le funzioni base dell’iPhone quali telecamera, microfono, modalità giorno/notte e molte altre.

Anche l’interazione umana con l’App è in grado di modificare il risultato finale del mix: secondo quanto riportato sul sito dedicato alla nuova versione di Fantom, infatti, cantando, sorridendo o cambiando la velocità della propria andatura, è possibile creare reazioni interattive e mix dinamici davvero unici.

Fantom era stata lanciata nel 2016, in occasione dell’uscita dell’EP Ritual Spirit della band trip-hop inglese. La prima versione consentiva di remixare quattro tracce dell’EP utilizzando diverse funzioni dell’iPhone, tra cui anche il battito del cuore registrato tramite Apple Watch.

La notizia della nuova versione di Fantom segue quella che vi avevamo dato l’ottobre scorso in occasione dell’annuncio del tour 2019 della band, che si esibirà anche in Italia a febbraio, con date a Milano, Roma e Padova.

Dopo aver annunciato la riedizione di Mezzanine in diversi formati celebrativi, inclusa una versione spray contenente il DNA sintetizzato in laboratorio dell’album, I Massive Attack avevano descritto il nuovo progetto “Mezzanine XX1″ come una produzione audio-visuale innovativa, ideata in collaborazione con Elizabeth Fraser e realizzata da Robert Del Naja insieme ad altri artisti.

 

View this post on Instagram

 

One million copies in each can @robert3delnaja

A post shared by Massive Attack (@massiveattackofficial) on

Il lancio della seconda versione dell’App per remixare “Mezzanine” si inserisce dunque in un più grande progetto di rilavorazione dell’iconico album, che esplora le potenzialità della tecnologia, il mondo degli audio-visuali e l’interazione con il pubblico, con l’obiettivo di rendere moderno un album già senza tempo, creando su diverse piattaforme ”un trip mentale da incubo che si materializza“, come dichiarato da Robert del Naja, uno dei due frontman e co-produttore dell’App.

Potete ripercorrere le tappe fondamentali della carriera dei Massive Attack, insieme ad alcune tracce storiche in questo nostro articolo, in cui vi parlammo del libro “A Bristol Story” dedicato alla celebre band.