+ 37 = thirty nine

Il festival olandese tra i più famosi e longevi a livello planetario è giunto al suo diciassettesimo anniversario e ha annunciato da poche ore la lineup completa per l’edizione Awakenings Festival 2017, tra molte conferme e qualche interessante debutto.

Un’edizione che si prevede, quindi, all’insegna della tradizione la prossima dell’Awakenings Festival 2017: classica location nel parco Spaarnwoude, pochi chilometri a est di Amsterdam, e classica due-giorni di eventi negli otto palchi adibiti per l’occasione, di cui tre open-air.

Una lineup tanto ripiena degli artisti più conosciuti e influenti della scena, quanto obiettivamente forse un po’ carente di novità e spunti interessanti, specialmente se la si compara con quelle delle precedenti edizioni più recenti.

Tra i protagonisti della prima giornata del festival, prevista per sabato 24 giugno, troviamo Blawan & Dasha Rush, Nina Kraviz, Henrik Scharwz (live), Tale of Us,  Marcel Dettmann, DJ Rush, Ben Klock, Sven Väth, Ricardo Villalobos, Dax J, Paula Temple, Klaudia Gawlas, Overmono (Truss & Tessela), Fatima Hajji, Adam Beyer e alcune novità come Minimum Syndicat (live) e Eagles & Butterflies.

Nella seconda giornata di eventi di domenica 25 giugno, oltre ai diversi artisti che erano già saliti in consolle di sabato, si esibiranno The Black Madonna, Floorplan (live), Jackmaster, Dave Clarke, KiNK (live), Kobosil, Paul Kalkbrenner (live), Ben Sims & Truncate, Loco Dice, Black Coffee, Âme e Monoloc (live), alla sua prima apparizione sul palco di Awakenings, e moltissimi altri. L’area open-air W sarà dedicata alla crew Drumcode per questa giornata conclusiva del festival.

Purtroppo non abbiamo potuto fare a meno di rilevare la scarsa presenza di vere e proprie novità nell’edizione di quest’anno, in particolar modo se si considera che nel 2016 tra i ben 24 debuttanti assoluti figuravano Jackmaster, Dax J, Bicep, Mind Against, Sonja Moonear, Kollektiv Turmstrasse (live) e Vril (live).

Sulla strada che porta a questa diciassettesima edizione del festival, comunque, Awakenings festeggia anche i vent’anni dalla nascita del marchio con quattro giorni di party al Gashouder di Amsterdam, dal 13 al 16 aprile, in cui si alterneranno leggende del calibro di Derrick May, Jeff Mills, Kevin Saunderson, Bart Skils, 2000 and One e molti degli artisti già annunciati per il festival vero e proprio di giugno.

Sul sito ufficiale di Awakenings è possibile reperire la lineup completa e i biglietti.

Questo è l’aftermovie ufficiale di Awakenings Festival 2016:

Alberto Zannato