sixty four + = sixty six

In uscita per la prima volta dal 2001 la colonna sonora di un film considerato dagli amanti del genere un classico del cosiddetto “porno punk underground”.

Bonking Berlin Bastards è un film del 2001 che venne considerato in anticipo sui tempi.

Il lungometraggio segue le avventure sessuali di un gruppo di giovani punk, drag queen e squatter mentre attraversano la città.

Risulta essere una chiara espressione dello zeitgeist (tendenza culturale predominante) berlinese degli anni ’90 e dei primi anni 2000: queer, industriale, ipersessuale, esibizionista e alimentato dalla musica elettronica.

L’album uscirà il prossimo 5 marzo con la sotto-label A-TON di Ostgut Ton, etichetta del Berghain.

A-TON racconta:

“La libertà narrativa del film è anche una narrazione di libertà: tra incontri casuali e sesso in pubblico, in cima al labirinto di tetti nell’ex parte est della città, piegati sui ponti e gemendo in estasi per il traffico in arrivo, pantaloni abbassati nelle cabine telefoniche, stipati in club del sesso, all’ombra di fabbriche abbandonate e club techno persi nel tempo”

Tracklist Bonking Berlin Bastards:

Lato A

  1.  V.A. – I Remember All My Lovers
    2. AeoX – Gruft
    3. Rouage – Rush Hour
    4. AeoX – Fragile

Lato B

  1. AeoX – Kesseltreiben
    2. AeoX – Bekifft
    3. V.A. – Dreierlei Fickblick
    4. CNM – Deform (RMX)

Lato C

  1. AeoX – Guitarmad
    2. AeoX – Culture Houze
    3. Rouage – Fierce
    4. AeoX – Ficken

Lato D

  1. Rouage – Touch It (Stellwerk RMX)
    2. AeoX – Denksport
    3. Rouage – Syrinx (in Öl)

Ed a proposito di Berghain qualche tempo fa vi abbiamo parlato di un’applicazione che permette di ricreare l’atmosfera del club attraverso un cartone animato. Ve ne parliamo QUI.