thirteen − 12 =

Che Carl Cox sia giunto alla sua ultima estate al leggendario Space di Ibiza è notizia ormai nota da tempo: Music Is Revolution – The Final Chapter sarà l’addio alle residenze ibizenche da parte di uno degli artisti più influenti e importanti di sempre per quanto riguarda la musica elettronica, che è stato fondamentale nella recente storia dell’isola

Carl Cox, in occasione di un’intervista a Mixmag per il numero di luglio ha dichiarato che dal 2017 la sua vita artistica, relazione con Ibiza compresa, subirà un deciso rallentamento, non un’interruzione

“Non riesco a dormire quando voglio a causa dei diversi fusi orari. Non voglio prendere sonniferi, ma non mi faccio una buona dormita di otto ore da anni. Sono un consumato uccello notturno ma non riesco a tornare a un ritmo sonno-veglia regolare. Se continuo rischio di crollare. Ma non sono ancora finito – sono ben lontano dall’esserlo. Sarò solo meno attivo“. Questo il fulcro delle dichiarazioni di Carl Cox, che ha anche spiegato come la fine della sua avventura allo Space non significhi assolutamente, come molti hanno pensato, la fine della sua carriera.

È, infatti, probabile che Carl Cox torni comunque spesso alla Isla per esibirsi al DC-10, all’Amnesia in occasione dei party Music On o alla Dalt Villa; in ogni caso, per sua stessa ammissione, lo si vedrà lì tre o quattro volte al massimo

Del resto a quasi 54 anni, con trenta intensissimi anni di carriera alle spalle, Carl Cox ha deciso di prendere respiro e rallentare per tornare a “svegliarsi la mattina e sentirsi normale”.

Fonte Mixmag