45 − = forty three


Carl Cox ha confessato in una sua recente intervista che lo Space tornerebbe a Ibiza se il governo locale rilasciasse una nuova licenza allo staff della vecchia gestione. Per il momento però, dopo gli eventi di Sidney, il dj inglese ha annunciato che porterà l’atmosfera del club allo Stell Yard di Londra.

Carl Cox annuncia che il prossimo 26 maggio porterà lo Space di Ibiza al Finsbury Park di Londra, smentendo le voci che vedrebbero lo staff dello Space di Ibiza vicino ad una nuova apertura sull’isola. Ma andiamo con ordine: Carl Cox intervistato da Mixmag lo scorso 22 febbraio ha ammesso di sentire la mancanza dello Space e di esserne legato in modo indissolubile, motivo per cui ha deciso di riproporre il format anche sul palco del festival londinese dopo che è stato invitato ad occuparsi del palcoscenico firmato Creamfields.

Così facendo, ogni dettaglio della giornata di domenica sarà studiato e approvato sotto la supervisione dello staff dello Space di Ibiza, che offrirà ai partecipanti un’esperienza che sia la più vicina possibile a quella che un clubber avrebbe potuto vivere all’interno del vecchio Space di Platja D’en Bossa. In questo senso, l’artista ha inoltre confermato che anche la selezione musicale rispetterà fedelmente quello che era l’impostazione più autentica di un suo dj set nell’isola.

Carl Cox Space

All’interno dell’intervista, Carl Cox ritorna a parlare delle voci che insistono sulla prossima riapertura del club: l’amministrazione cittadina non ha infatti nessuna intenzione di rilasciare nuove licenze per la gestione di attività come bar o locali notturni, motivo per cui al momento la nascita di un nuovo Space Ibiza è più una speranza che un progetto definito. Carl Cox ci tiene però a sottolineare come questo sia l’unico ostacolo reale sul cammino verso la riapertura dello Space poiché, se ci fosse la licenza, assicura al proprio pubblico che il club riaprirebbe al 100%. Del desiderio di riaprire il club espresso da Carl Cox ve ne avevamo già iniziato a parlare QUI;  per ora, non ci rimane che attendere i risvolti di quest’articolata situazione, augurandoci che tutto si possa risolvere al meglio e nel minor tempo possibile.