− 2 = four

Ci lascia, dopo una lunga battaglia contro un cancro alla prostata e alla pelle, Tony Pike, fondatore del leggendario hotel di Ibiza Pikes Hotel e simbolo della mentalità edonistica che contraddistingue da sempre l’isola spagnola.

La figura di Tony Pike è sicuramente tra le più leggendarie tra quelle legate a Ibiza, se non la più iconica in assoluto. E questo è già qualcosa di incredibile, considerando che non stiamo parlando di un dj o di un proprietario di uno dei numerosissimi locali che hanno fatto la storia dell’isola.

Pike, infatti, è stato al centro della vita ibizenca in veste di proprietario e fondatore del leggendario Pikes Hotel, albergo di lusso e punto di ritrovo di centinaia di celebrità internazionali nel corso degli anni. Arrivato sull’isola nel 1978, Pike decise di acquistare la finca Ca’n Pep Toniet, una tipica abitazione rurale spagnola, per trasformarla in un hotel di lusso.

L’alloggio acquisì un’enorme fama nel 1983, quando gli Wham! di George Michael scelsero Pikes Hotel per girare il video di “Club Tropicana“, uno dei loro più grandi successi. Tony stesso interpretò un barman nel video in questione.

In generale, l’hotel divenne famoso come punto di ritrovo delle celebrità e come zona franca, in cui sesso e droga erano i protagonisti assoluti. Per quasi vent’anni personaggi del calibro di Julio Iglesias, Freddy Mercury, Grace Jones, Naomi Campbell e Boy George sono stati ospiti dell’albergo di Tony Pike, che nel 2008 si trovò costretto a vendere la struttura a Ibiza Rocks.

Tony Pike è morto nel corso dello scorso weekend a 85 anni, dopo una lunga battaglia contro un tumore alla prostata e alla pelle. Della sua vita si parla nel libro “Mr Pikes: The Story Behind The Ibiza Legend” e a lui e alla sua figura di re di Ibiza e re dell’edonismo sono stati dedicati diversi documentari e video, come quello di seguito: