eighty one − eighty =

James Pennington, aka Suburban Knight, rilascerà a settembre un nuovo EP sulla label Detroit Techno Records.

La Detroit Techno Records ha annunciato dopo un decennio il ritorno al vinile con il produttore Suburban Knight. L’EP sarà formato da 4 tracce e sarà disponibile in edizione limitata, esclusivamente in vinile, sulla pagina bandcamp della label.

Pennington è stato per oltre 30 anni un punto di riferimento nella scena techno di Detroit. Fin dagli anni ’80, il dj statunitense ha contribuito allo sviluppo della musica techno nel mondo, collaborando su numerose hit, tra cui il capolavoro “Big Fun” degli Inner City. Fondatore della label Transmat, ha pubblicato numerosi dischi di successo come “The Groove” e “The Art Of Stalking“.

James ha collaborato negli anni con artisti del calibro di Derrick May e Kevin Saunderson (suo compagno di stanza per 3 anni), proponendo un sound  profondo e sinistro che ha accompagnato la techno per molti anni. Negli anni ’90 diventa un mentore per Mike Banks ed un punto di riferimento per la Underground Resistance (collettivo musicale e politico formato originariamente da Mike Banks, Jeff Mills e Robert Hood).

Formata nel 1989 da “Mad” Mike Banks, Jeff Mills, and Robert Hood, la UR ha rilasciato musica con lo scopo di trasmettere messaggi sociali, politici ed economici. Nata nell’era disastrosa Reagan, caratterizzata da una profonda recessione economica, il collettivo UR cercava di coinvolgere gli afromericani in un movimento culturale e musicale, che avrebbe dato loro una consapevolezza necessaria per un futuro cambiamento politico. La Underground Resistance cercava, dunque, di andare oltre il concetto di razze umane, provando a fornire un’identità sociale anche alla classe povera “nera”.

Ma torniamo al presente. Pennington, con “Suburban Knights EP“, ritorna nel mondo del club con un sound diverso, più morbido e riflessivo: nella traccia Intel Bombs, infatti, troviamo una cassa non dritta ed un arpeggio ascendente e discendente che accompagna, delicatamente, un vocal caldo e quasi rap. Insomma, un sound non così duro ed incisivo che si adatta alla musica elettronica contemporanea basata più sull’armonia che sul ritmo scarno e rude.

Potete ascoltare l’anteprima del brano “Intel Bombs” qui:

Suburban Knight: Suburban Knight EP (Detroit Techno Records)
A1. Suburban Knight: Inner City
A2. Suburban Knight: Inner City 207737 Re- Edit
B1. Suburban Knight: Species
B2. Suburban Knight: Intel Bombs ft Ray 7