− 3 = two

Tra artisti e realtà indipendenti, Disorder animerà i suggestivi paesaggi del Cilento nelle prime settimane di giugno.

Il grande fiume dell’intrattenimento ha ripreso a scorrere ormai da molto tempo. I grandi festival cominciano a diventare di nuovo tappe importanti dopo anni di fermo e, con loro, le realtà indipendenti si fanno strada in uno scenario artistico-intrattenitivo ormai fermo da parecchi anni.

È il caso di Disorder che, giunto alla sua decima edizione, ritorna a Paestum, nello splendido scenario del Cilento dal 2 al 5 giugno. Quattro giornate con artisti provenienti da tutto il mondo e tre palcoscenici tra il mare bandiera blu, la pineta e il “Rosmarino” (ristorante guidato dallo chef stellato Cristian Torsiello all’interno dello stabilimento balneare Laura Mare Beach), daranno il via ad uno dei festival più interessanti degli ultimi anni, che alternerà live e dj set dall’aperitivo a notte inoltrata.

 

Il manifesto alla base della decima edizione di Disorder è chiaro e definito. L’amore per la musica ritorna più forte che mai e si manifesta nell’energia nata dalla condivisione collettiva. Questi ultimi anni sono stati veicolo di forti cambiamenti sia sociali che personali. Il grigiore della monotonia e delle reclusioni ha lasciato un amaro in bocca che solo l’odore della salsedine può trasformare in un lontano ricordo. Oggi più che mai c’è quindi bisogno di mutare quell’amaro in AMARE.

Ed è proprio questa trasformazione che spinge Macrostudio a riempire le spiagge campane di amore, spensieratezza e suoni dalla mille influenze.

I quattro giorni di festival vedranno protagonisti una totalità eclettica ed eterogena di stili provenienti da tutto il mondo. Dall’Indie Rock dei britannici Penelope Isles fino ad arrivare ai suoni della storica band americana June of 44. Doveroso inoltre citare i numerosi volti italiani che coloreranno la line up di un festival già ricco di sfumature, come Go Dugong, Dario Rossi e DayKoda.

Disorder dà spazio alla scena artistica indipendente più interessante e carismatica del panorama nazionale e internazionale, confermandosi una realtà virtuosa che cerca di creare un immaginario musicale autentico per dare una nuova luce alla cultura del territorio.

Puoi acquistare il biglietto per Disorder sul sito di PostoRiservato

Qui sotto la locandina con la line up ufficiale