+ 74 = eighty four

La campagna di protesta e informazione di Extinction Rebellion contro i cambiamenti climatici sarà presente al festival di Glanstonbury.

Cambiare le nostre abitudine per evitare il collasso del nostro pianeta è una delle problematiche più gravi e importanti del nostro tempo. Fare sensibilizzazione è fondamentale, attraverso film come Before the Flood con Leonardo DiCaprio, attraverso le proteste e scioperi come quelli dell’ormai famosa Greta Thunberg e perché no, anche attraverso festival e manifestazioni.

Per questo Extinction Rebellion ha in programma una protesta al festival di Glanstonbury. XR, così viene abbreviato, nato nel Regno Unito a maggio del 2018 è uno dei movimenti socio-politici più influenti contro l’emergenza ecologica del nostro secolo. Tra le loro azioni ricordiamo l’importante manifestazione di metà aprile scorso che ha paralizzato il centro di Londra, maggiori informazioni QUI.

Extinction Rebellion

Con il benestare dell’organizzazione del festival, XR darà il via alla manifestazione il prossimo giovedì dalle 16:00. Utilizzando uno dei tanti palchi presenti, alcuni relatori discuteranno della questione del riscaldamento globale insistendo sull’urgenza necessaria per affrontare il problema, e forse, risolverlo.

Alle 17.30 invece i manifestanti si dirigeranno verso la zona del “cerchio di pietre” (una costruzione simile a Stonehenge). Qui verrà creata una scultura del logo Extinction Rebellion, una clessidra che simboleggia il tempo, in esaurimento, del nostro pianeta. In tal modo, gli attivisti tenteranno la costruzione della più grande clessidra mai esistita.

Una delle organizzatrici di Glastonbury, Emily Eavis, ha dichiarato:

“Questa è un’opportunità per tutti i presenti al Festival che vogliono proteggere il nostro pianeta e le generazioni future…Tutti sono invitati a partecipare e ascoltare gli oratori inviando un messaggio al mondo. Si tratta di un’emergenza climatica e dobbiamo agire ora”.

Non è l’unica manifestazione che si terrà all’interno del festival. Qualche tempo fa vi abbiamo parlato dell’invito di Block9 a smettere di perdere tempo su Instagram, ve ne parliamo QUI.