twenty two + = twenty eight

La “Second Summer of Love” della fine degli anni ’80 sarà al centro di un progetto commissionato da Gucci in collaborazione con la rivista d’arte londinese Frieze.

Si avvicina un anniversario importante per gli amanti della musica elettronica e i nostalgici di un periodo d’oro per i party e l’evoluzione della scena. Quest’estate, infatti, saranno passati trent’anni dalla “Second Summer of Love“, anche denominata “Summer of Rave“. Questo periodo, che in realtà ha coperto anche il 1989, deve il suo nome alla somiglianza con la prima “Summer of Love”. Quella , per intenderci, degli hippy, dell’avvento delle droghe sintetiche, di San Francisco e di Woodstock.

Con la sostanziale differenza, però, che l’Estate dell’Amore di tre decadi fa si è contraddistinta per la diffusione incontrollata dell’ecstasy, l’avvento della musica House, specialmente nella sua declinazione Acid, e delle feste illegali (da cui il nome “Summer of Rave”).

Qui un reperto di come fu vissuta quell’epoca:

A tal proposito, Gucci sta collaborando con la rivista Frieze.  Il progetto artistico sarà composto dalla presentazione di una serie di film che esploreranno la storia sociale e politica dell’Acid House. Dall’House di New York alla Techno di Detroit, i film daranno ai registi la possibilità di raccontare le storie delle varie scene musicali e sociali che hanno contribuito a ispirare la rivoluzione che è stata la seconda Summer of Love.

Il primo film della serie verrà girato dal famoso artista Wu Tsang. La pellicola, intitolata Into a Space of Love, risulta essere un documentario realista che esplora l’eredità della musica House dello scenario underground newyorkese. Di seguito il trailer

Il restanti film saranno creati dal londinese Jeremy Deller, da Arthur Jafa e Josh Blaaberg e verranno presentati nel corso dell’anno. Ulteriori aggiornamenti qui.

Guarda il trailer preludio di Gucci e Frieze qui sotto:

Gucci non è la prima volta che si avvicina alla musica elettronica. Non molto tempo fa, infatti, il marchio italiano ha utilizzo la celebre Crispy Bacon di Laurent Garnier come colonna sonora della campagna “Gucci Dans Les Rues”. Maggiori dettagli qui.