forty two + = 49

Tutto pronto per “I want to like you but I find it difficult”, progetto musicale curato da  Fondazione Prada e Craig Richards.

L’evento è stato programmato per venerdi 28 settembre (dalle 19 a mezzanotte) proprio nella  sede milanese di Fondazione Prada.

La line-up include l’artista techno Monolake Live Surround, il polistrumentista tedesco Burnt Friedman, il musicista elettronico inglese Joy Orbison e l’artista e dj messicana Baby Vulture, mentre Craig Richards parteciperà come dj all’evento.

Concepito come una serie di tre appuntamenti, il progetto è stato anticipato il 19 aprile 2018
da un evento speciale a cui hanno partecipato Ricardo Villalobos e Richards e da un secondo appuntamento l’8 giugno, a cui hanno preso parte Mulatu Astatke, Midori Takada, E/Tape, Nicolas Lutz e Richards.

Fondazione Prada | I WANT TO LIKE YOU BUT I FIND IT DIFFICULT | Segment one: Ricardo Villalobos, Craig Richards from Fondazione Prada on Vimeo.

Con questa nuova attività Fondazione Prada espande ulteriormente il proprio campo d’azione, includendo la ricerca e la sperimentazione musicale all’interno della propria offerta culturale e creando in questo modo risonanze inedite tra discipline. “I want to like you but I find it difficult” rappresenta un tentativo di esplorare una pluralità di generi e linguaggi, dalla musica elettronica all’Ethio-jazz, ospitando artisti internazionali sia affermati che emergenti.

Partendo da una visione personale, sviluppata dall’artista inglese Craig Richards, la costellazione di performer selezionati per le due line-up intende avvicinare pubblici diversi alla vocazione della Fondazione Prada, dimostrando che la cultura è tanto coinvolgente e attrattiva quanto utile e necessaria.

Come afferma Craig Richards:

“L’idea sulla quale si basa il mio progetto curatoriale è che questo linguaggio possa essere stimolante, provocatorio e perfino scomodo. Da collezionista e appassionato di musica, questo concetto mi ha sempre affascinato. Il mio ruolo di curatore è di presentare le mie scoperte in questo campo, sia passate che attuali, in una sequenza che porti ispirazione, divertimento, mistero e un potenziale disturbo. L’attrito tra le differenti proposte rende possibile questa visione. Il mio obiettivo principale è riconoscere un filo conduttore che percorre la musica e in qualche modo la unifica. Sostengo l’idea che ‘apprezzare’ la musica non sia sempre facile, ma che il tentativo di conoscerla in profondità possa generare un grande piacere”

I DJ-set e le performance dal vivo si svolgono in diversi luoghi all’interno della sede di Milano della Fondazione Prada. Il pubblico è invitato a muoversi liberamente negli ambienti esterni, sperimentando nuove modalità con cui interagire con l’architettura e ampliando in questo modo le potenzialità degli spazi.

Per info e biglietti visitate il sito ufficiale della Fondazione Prada.

LINE-UP
28 settembre 2018
Monolake Live Surround
Burnt Friedman
Joy Orbison
Baby Vulture
Craig Richards