+ 80 = eighty seven

Novità importantissime all’interno della scena della vita notturna italiana: è ufficiale la riapertura del Cocoricò, fissata per il prossimo sabato 11 aprile.

67 giorni. Tanto manca alla riapertura del colosso della vita notturna italiana, del gigante della scena club degli ultimi decenni che ha vissuto più momenti negativi che positivi in tempi recenti. Poco più di due mesi per rientrare nell’idea che il protagonista indiscusso della riviera romagnola, per anni sull’Olimpo internazionale dei locali da ballo, sia ufficialmente tornato. In altre parole, riapre il Cocoricò.

Certo, c’è da vedere con che anima, che format al suo interno, che atmosfera sotto la Piramide. Perché il Cocoricò riapre, è vero ed è ufficiale (lo stanno riportando testate del calibro di Ansa e Resto del Carlino), ma qualcosa è cambiato. Andiamo con ordine.

A metà dicembre 2018 arriva la notizia di una prima sospensione della licenza a causa di un problema del locale romagnolo con la TARI. Poco meno di un mese dopo viene dato l’annuncio della messa all’asta dei marchi Cocoricò, Titilla e Memorabilia in seguito a una controversia legata a Gabry Ponte. A fine marzo 2019 arriva un’ulteriore sospensione della licenza e infine il fallimento dello scorso 11 giugno della società Cocoricò Srl.

Da lì più nulla fino a metà ottobre 2019, quando circolano voci che sembrano più che attendibili sulla riapertura del Cocoricò per il periodo pasquale del 2020, sotto la gestione dell’imprenditore Enrico Galli, che controlla già gli Altromondo Studios a Rimini. Ve ne parlammo QUI.

E così è. Galli ha firmato un contratto per 8 anni con la società che possiede l’immobile e il Cocoricò riaprirà il prossimo 11 aprile alle 23 per chiudere i battenti alle 5:30 del giorno di Pasqua, come scritto nell’evento creato su Facebook dalla pagina Aries Vip Cocoricò, associata a una famosa lista nata nel 2014.

Lo stesso Enrico Galli, come riportato dal Corriere della Sera, conferma tutte le voci con queste dichiarazioni:

“Sì, riapriremo i battenti della Piramide, il Cocoricò tornerà, ci saranno tante novità che siamo ansiosi in settimana di comunicare al pubblico. Saranno anche fatti importanti lavori di manutenzione a tutto il locale, anche se comunque la vocazione storica del Cocoricò, tempio dell’elettronica, non verrà intaccata. Non posso dire di più – aggiunge – la macchina della comunicazione la stiamo perfezionando in ogni minimo dettaglio. Presto, già entro il prossimo weekend, saprete tutto, ma ci teniamo a gestire al meglio la partenza di questa iniziativa. L’appuntamento comunque è per la sera dell’11 aprile, e per tutta la notte di Pasqua.”