+ 85 = ninety one

3 giugno 2019, SanJose, California Durante la Wordwide Developers Conference è stato annunciato che l’applicazione Apple iTunes, andrà in pensione per essere sostituita da tre giovani app.

Sul palco della Conferenza degli sviluppatori (WWDC), Craig Federighi, responsabile software dell’azienda di Cupertino, ha comunicato che con la prossima versione del sistema operativo macOS Catalina, iTunes sarà sostituito su Mac da tre app: Music, Podcast e AppleTv.

“Il futuro di iTunes non è una sola app ma tre,

Apple Music, Apple Podcasts e Apple TV.”

-parole di Federighi.

Dal suo lancio nel 2001, la piattaforma, dopo Napster, ha continuato la rivoluzione dell’industria musicale spostando il mercato dai negozi fisici a quelli on line, ma con il passare degli aggiornamenti si è snaturata, accorpando su di se molteplici funzioni (film, podcast, audiolibri ecc.) con l’unico risultato di appesantire e complicare l’utilizzo.

“Non esiste alcun motivo per cui iTunes esista, punto.”

“Se voglio la musica ho un’app, se voglio la TV ho l’app, è così che la gente pensa oggi.”

ha dichiarato l’analista di Creative Strategies Carolina Milanesi, grande esperta nel settore della telefonia mobile.

Le tre app 

“Gli utenti avranno accesso a tutta la loro libreria musicale, sia che scarichino i brani, li acquistino o li copino da un CD”, ha detto la società in un comunicato stampa. Inoltre i contenuti acquisiti in precedenza verranno automaticamente aggiunti nelle nuove librerie rassicurando così  gli utenti che già da anni si lamentavano per i malfunzionamenti della app.

Apple Music continuerà a incorporare tutti i file musicali nel servizio di streaming, consentendo di organizzare la raccolta musicale in un unico posto, inclusi download, copie o brani acquistati.

Podcast Apple sarà molto familiare agli utenti Apple. Fornirà le stesse funzionalità che la ‘sezione Podcast’ ha fatto precedentemente in iTunes, come ‘Ascolta ora’, e aggiunge alcune nuove funzionalità per la ricerca degli oltre 700.000 brani disponibili.

AppleTV, rinnovata di recente, sarà la nuova casa per tutti i file video su Mac. L’app include anche canali TV Apple, consigli personalizzati e oltre 100.000 film e programmi TV da acquistare o affittare. La nuova funzione ‘Guarda ora’ consente inoltre di tenere facilmente traccia di ciò che si sta guardando su uno dei propri dispositivi Apple.

Infine, per coloro che usano ancora iTunes per sincronizzare e fare il backup dei propri iPhone e iPad, ecco come funzionerà in macOS Catalina, il nuovo sistema operativo Mac: backup, ripristino, sincronizzazione e trasferimento dei documenti verranno effettuati collegando il dispositivo al computer, queste funzioni saranno eseguite tramite nuovi strumenti nel Finder.

E per gli utenti Windows niente paura!  ITunes, ‘’[…] per Windows è un bicchiere d’ acqua ghiacciata offerto a uno che brucia all’ inferno.’’ (Steve Jobs, 2008), sarà ancora disponibile e nulla cambierà – almeno per ora.

Nicola Raponi