99 − = ninety

A quasi due anni esatti di distanza dalla sua prima pubblicazione per l’etichetta berlinese, ritorna il maestro della house degli anni ‘90, nato a Pescara. La sua release sarà la numero 127 dell’etichetta tedesca.

Il 2021 sembra essere un anno colmo di novità per Ivan Iacobucci. Trasloco nella casa nuova a Berlino, una nuova re-edit in arrivo del suo successo del 1991 “Detroit 909” originariamente pubblicato su UMM, e pochi giorni fa la grande notizia di stare lavorando alla prossima release Perlon.

La sua ultima pubblicazione fu proprio per la house label berlinese fondata nel 1997 da Markus Nikolai, Thomas Franzmann e Chris Rehberger. Stiamo parlando di “Logic Solutions” distribuito da Wordandsound, di cui ve ne abbiamo dato notizia a suo tempo QUI, trattasi di un EP di quattro ottime tracce off-beat minimal downtempo.

In seguito alla release dell’ EP di Ivan Iacobucci, su Perlon sono stati pubblicati: “Sou” di Tofu Productions, ovvero il duo Fumiya Tanaka e Thomas Melchior; il doppio LP di Chris Korda “Akoko Ajeji; il triplo disco “Right moment” sempre di Fumiya Tanaka; “Down” di Disordered Rhythm Metronomy, ovvero Edward e Ricardo Villalobos; ed infine l’LP techno sperimentale, synth pop “Apologize To The Future” sempre di Chris Korda.

Abbiamo detto che “Logic Solutions” è stata l’ultima release di Iacobucci, ma dir la verità l’ultimo lavoro di risale alla fine dello scorso anno. Trattasi di “Kok”, una bouncy track da dancefloor dalle texture sci-fi, pubblicata con il suo alias A.t., e che fa parte della raccolta “Various tracks vol.1”, prima release della neonata label Overground Recordings.

Il progetto di questa nuova label berlinese nasce dall’idea dei due dj di base nella capitale tedesca Rickie e Robs. Entrambi – come Ivan Iacobucci – hanno fatto parte dell’equipaggio del club-imbarcazione Hoppetosse, ormeggiata sul fiume Sprea a Berlino, nei pressi di Treptower Park e sede degli eventi “The MUDD Show”