thirty three − = thirty one

Keith Carnal firma il nuovo Ep in uscita il prossimo 25 marzo su Bpitch, di cui vi facciamo ascoltare in anteprima la traccia “WiederGutMachung”.

Keith Carnal ritorna il 25 marzo su Bpitch con l’Ep “Ape Shit Crazy”. Un nuovo lavoro discografico che conferma la capacità di Keith di dettare tendenza. Il produttore olandese è riuscito a creare un sound fortemente riconoscibile, che reinterpreta un certo tipo di techno in maniera magistrale.

Una techno buia e viscerale, pensata e costruita per la pista da ballo. Le sue melodie, che ondeggiano tra groove incessanti e suoni malinconici, vanno a unirsi e collimare attraverso l’utilizzo originale e strettamente personale delle percussioni all’interno delle produzioni.

Questa unione e capacità di creare una forte armonia tra groove sinistri e melodie inquietanti con i kick martellanti e una bassline imponente e di forte impatto, ha dato al sound di Carnal una buona dose di freschezza e contemporaneità.

Un mix che dimostra anche durante i suoi dj set, momento nel quale grandi classici della techno del passato si mescolano a nuove tracce. Il percorso, che Carnal ha compiuto negli anni, parte dalla tenera età e mostra la grande crescita personale ed artistica che ha raggiunto negli anni.

Una maturità musicale che racconta in “Ape Shit Crazy” i bagordi di una notte insonne e lo fa alla maniera di Keith Carnal.

L’Ep viene aperto dalla traccia omonima al titolo del disco. Una traccia pesante che riporta subito attraverso le distorsioni vocali e i tagli ricchi di pathos all’atmosfera selvaggia. E potremo dire, non per il gioco di parole, carnale che l’album si propone di creare.

La seconda traccia “FreizeitAktivität” contrappone la melodia centrale del brano, solenne e carica di quel pathos emotivo che Keith ha la capacità di esprimere in maniera sublime, ai rullanti slinky e a delle percussioni che crescono di velocità e portano il ritmo della traccia ad un livello superiore.

La terza traccia, che vi facciamo  ascoltare in assoluta anteprima su Parkett, è “WiederGutMachung”. 

La traccia che chiude l’Ep si sviluppa su un riff centrale scarno ma di forte impatto, che viene completato nel suo sviluppo dai caratteristici kick martellanti di Carnal. Lo sviluppo della traccia ci trasporta in una dimensione in cui l’ansia diventa protagonista, e sensazioni inquietanti e minacciose si tramutano in pane da dancefloor.

Un’operazione rischiosa che trova nella label di Ellen Allien una casa dove potersi esprimere al massimo delle sue potenzialità, costruendo nuove dinamiche e nuovi scenari per una techno scura, spesso troppo uguale a se stessa.

Keith Carnal ci stupisce un’altra volta. Vi auguriamo buon ascolto!