2 + eight =

Marcel Dettmann si occuperà dell’aspetto musicale della mostra fotografica che Sven Marquardt, storico bouncer del Berghain, terrà a Lagos, in Nigeria.

Black Box“: questo è il titolo della mostra fotografica organizzata da Sven Marquardt. Titolo quanto mai azzeccato per un’esposizione curata dallo storico buttafuori del Berghain di Berlino, famoso anche per essere un fotografo di lunga data. Esposizione che vedrà Marcel Dettmann come responsabile della colonna sonora.

La mostra avrà luogo al Goethe Institut di Lagos, capitale nigeriana, e sarà una vera e propria unione delle forze degli artisti berlinesi. I due, infatti, non sono solo delle colonne portanti del celeberrimo locale di Berlino, ma sono anche amici e collaboratori da diverso tempo.

Persino nella pagina della mostra sul sito del Goethe Institut si parla della fama di Marquardt, conosciuto più per l’inflessibilità del suo team nello scegliere chi può accedere al Berghain. Nel descrivere il suo stile fotografico, invece, vengono spese queste parole:

“Il lavoro di Marquardt ha passato il test del tempo dei grandi cambiamenti sociali e culturali. La sua fotografia sembra classica, il contenuto sottostante alle sue immagini fonde passato, presente e futuro. Ci sono echi di trasformazione e riformazione nel suo lavoro, come in uno dei simboli più antichi dell’umanità del serpente che cambia la sua pelle. Le immagini giocano con le idee di creature mutanti e assumono forme diverse; in altre parole: c’è qualcosa in più che incontra l’occhio.”

L’esibizione durerà dal 27 ottobre all’11 novembre e Sven avrà anche occasione di tenere una conferenza sabato 28 ottobre.