Mattia Trani torna sulle scene con una compilation di remix del suo primo album, “Hi-Tech Mission”. Tra i remixer coinvolti nomi storici come Dj Rush, Dj Shufflemaster, e T.Linder dei Detroit Techno Militia.

Quando c’è da stilare una lista degli artisti emergenti più in voga nella scena techno italiana, è impossibile trascurare il nome di Mattia Trani. Figlio d’arte (suo padre, Marco Trani, è riconosciuto come uno dei primi deejay italiani), fondatore di Pushmaster Discs, e anche l’unico nostro connazionale ad aver firmato un podcast per Underground Resistance.

Sulle nostre pagine Mattia ha già firmato un Evolved Podcast e ci ha concesso un’intervista in cui ha parlato delle sue origini, di cosa si prova a dividere la consolle con Jeff Mills, e del suo Hi-Tech Mission, appunto; album che ha raccolto recensioni tendenzialmente positive.

La compilation di remix di Hi-Tech Mission vede tra i credits produttori molto eterogenei tra loro. Qualche nome: Ben Sims, Dj Rush, Madlaba, T.Linder dei Detroit Techno Militia (qui per le parole di DJ Seoul alle domande di Parkett) e il nostrano Raffaele Attanasio.

The Hi-Tech Mission The Remixes si presenterà come un doppio LP e verrà distribuito da Pushmaster Discs a partire dal 15 Dicembre; se non avete voglia di aspettare, potete ascoltarvi in anteprima lo sporco remix di una delle tracce dell’album, Symphony Of A Cosmic Goddess, ad opera di Dj Rush.