88 − eighty one =

Nicolas Jaar si rende protagonista di un regalo inaspettato alla comunità torinese : ben ottocento vinili della sua collezione sono stati donati e distribuiti nel quartiere di San Salvario.

Nicolas Jaar e il regalo che non ti aspetti. Sì, perché il DJ e produttore cileno che a Marzo 2020 ha pubblicato il suo ultimo album Cenizas”, ha deciso di donare una parte della sua collezione di vinili (ben ottocento!) alla comunità Torinese, città alla quale l’artista è molto legato.

Jaar si è rivolto ai gestori del locale Isola sito in Via Goito 15, il quale ha riaperto i battenti la scorsa domenica 11 gennaio con questa grandissima sorpresa: decine di scatoloni pieni di dischi per tutti i generi e gusti: dai Beatles all’hip hop, dalla musica siberiana a titoli R’n’b, brani dell’etichetta Other People (peraltro gestita dallo stesso artista) e altre rarità che rispecchiano l’animo musicalmente poliedrico del DJ e produttore.

Altrettanto singolare è stata la classificazione degli scatoloni: Jaar ha infatti classificato i dischi con associazioni particolari quali musica per pipistrelli, caterpillar o ostriche. Questa stranezza non ha però scoraggiato i fortunati che sono riusciti ad accaparrarsi queste chicche rare.

La distribuzione infatti è partita in maniera molto semplice: attraverso un post sul profilo del negozio, i gestori hanno invitato i torinesi a passare presso lo store e prendere ciò che volevano.

Lo stesso Jaar non immaginava che tale notizia potesse avere una tale eco : non sono mancate le richieste di acquisto dall’estero ma si è voluta mantenere la promessa che i dischi sarebbero rimasti a Torino e messi a disposizione per la città.

L’iniziativa, affermano da Isola, si è svolta in totale sicurezza e tranquillità: lo staff di Isola ha permesso ai fortunati passanti di prendere non più di cinque vinili sostando non più di cinque minuti a persona.

Un grande regalo dell’artista cileno, che ancora una volta ha mostrato il suo amore per l’Italia e la città di Torino.