− three = three

Continua il viaggio di Ashley Burchett, aka Ø [Phase], sulla belga Token Records. Sta per uscire, infatti, il suo terzo capitolo della serie “Versions”. Quattro tracce “rivisitate / migliorate / remixate” che ci immergono nella sua visione attuale della techno.

Nata nel 2007, da un’idea di Kr!z, con l’intento di dare una casa a quelle produzioni veramente valide che non trovavano spazio nelle label presenti sul mercato, la Token Records oggi, però, può vantarsi di essere una delle etichette più affermate, con un catalogo che contiene tracce e remix di Oscar Mulero, Marcel Dettmann, Ben Klock, Blawan, James Ruskin, Rødhåd e non solo.

Ø [Phase], insieme a Inigo Kennedy, è stato uno dei primi a firmare per la casa discografica belga, diventando un punto fermo per la moderna produzione techno soprattutto made in England.

Questo suo “Versions III” ci racconterà una storia. Quattro brani che ripercorreranno momenti precisi della carriera di Ashley, che vedono anche uno straordinario remix dell’amico e collega Steve Bicknell, il quale rielabora il classico Token “Xylo 3“.

Con Bicknell aveva esordito, pubblicando nel 2000 ‘Module Overload‘ su Cosmic Records e nel giro di pochi anni il suo sound diventò molto influente attirando perfino l’attenzione di personaggi come Derrick May e Jeff Mills. (Vinci due bigietti per Jeff Mills ai magazzini generali di Milano)

Adesso torna con un set un p0′ differente che dimostra anche una certa evoluzione e crescita della sua musica, un distillato di pura techno che ti avvolge e coinvolge nelle sue trame potenti e melodiche ma anche progressive e riflessive.

Non resta allora che attendere il 15 novembre per la release.

Nel frattempo godiamoci questa anteprima per Parkett.

Inoltre abbiamo avuto anche il piacere di fare qualche domanda ad Ashley, il quale non ha parlato solo del suo nuovo EP ma ci ha detto la sua anche su un punto molto delicato del panorama elettronico.

Ciao Ashley, è un vero piacere poterti fare un paio di domande dato che sei uno degli artisti più rappresentativi di Token. Esiste un disco firmato da questa etichetta a cui tieni particolarmente e che ti ha segnato in qualche modo?

Intendi uno dei miei che Token ha firmato o qualcosa di un altro artista? Il mio primo LP Frames of Reference è stato personalmente un momento significativo, anche perché è stato il risultato di molti anni di riflessione. Per quanto riguarda il resto del catalogo; “The Shard” di Inigo Kennedy è uno dei miei preferiti perché è così unico.

Presto uscirà su Token “Versions III”. Un EP con un suono leggermente diverso rispetto al passato, quasi come se queste tracce rappresentassero punti di crescita. Come descriveresti questo disco ai nostri lettori?

Queste sono tracce rivisitate / migliorate / remixate prese da vari punti della mia carriera di produzione. Suppongo quindi che sì, potrebbero in qualche modo illustrare un’evoluzione della mia musica e allo stesso tempo dimostrare la mia attuale mentalità.

Negli ultimi anni la scena del club sembra essere leggermente in crisi. Molti importanti club europei hanno chiuso e le istituzioni sembrano in qualche modo tentare di ostacolare eventi o rave di musica techno. Come è successo in Francia un paio di settimane fa, quando è stata approvata una legge anti-rave. Qual è la tua opinione su questo?

Sembra fluttuare. Penso che sia sempre stato così. All’inizio degli anni ’90 il governo del Regno Unito approvò una legge “anti-rave”. I giovani non erano felici ma alla lunga la scena è sopravvissuta e si è evoluta in modi nuovi.
Inoltre, alcuni anni fa c’erano così tanti club che chiudevano a Londra a causa della troppa burocrazia, dell’eccessiva regolamentazione e dell’aumento dei prezzi degli affitti. Qualcosa è sembrato cambiare dopo che la licenza del Fabric è stata revocata nel 2016. Questa è pura speculazione, ma era come se qualcuno avesse detto “
è troppo!” E le persone giuste sono state costrette a capire quanto questo tipo di azione stava danneggiando un’economia notturna molto redditizia . Da allora le cose sono migliorate enormemente. È triste il fatto che il denaro sia tutto ciò che interessa ad alcune persone, ma il punto è che mentre l’interferenza negativa del governo non è gradita, dobbiamo solo andare avanti, combattere un po’ e far continuare la festa. Dopo un po ‘le cose tornano positive.


English Version

Hi Ashley, it is a real pleasure to be able to ask you a couple of questions since you are one of the Token’s most representative artists. Is there a record signed by this label that you particularly care about and that you have marked you in some way?

Do you mean one of mine that Token signed or something by another artist? My first LP – Frames of Reference was a significant moment personally, not least because it was the result of many years consideration. Concerning the rest of the catalogue; Inigo Kennedy’s ‘The Shard’ is one my very favourites because it’s just so unique.

Soon it will be released on Token ‘Versions III’. An EP with a slightly different sound than in the past, almost as if these tracks represented growth points. How would you describe this record to our readers?

These are revisited/enhanced/remixed tracks taken from various points in my production career. I suppose then that yes, they could in some ways illustrate an evolution in my music while also demonstrating my current mindset.

In the last few years the club scene seems to be slightly in crisis. Many important European clubs have closed and the institutions seem to be trying in some way to hinder techno music events or raves. How it happened in France a couple of weeks ago, when an anti-rave law was passed. What is your opinion on this?

It seems to fluctuate. I think this has always been the case really. In the early 90’s the UK government passed an ‘anti-rave’ law. Young people weren’t happy but in the long run the scene survived and evolved in new ways. Also a few years ago there were so many clubs closing in London due to too much red tape, over-regulation and rising rent prices. Something seemed to change after Fabric’s license was revoked in 2016. This is pure speculation but it was as if someone said ‘enough!’ and the right people were forced to understand how much this kind of action was damaging a very lucrative night-time economy. Since then things have improved massively. It’s saddening that money is all some people care about but the point is that while negative government interference is unwelcome, we just have to press ahead, fight back a bit and keep the party going. After a while things swing back to positive.

PH453-3 Artwork

Format. Vinyl 12” / Digital
Artist. Ø [Phase]
Title. Versions III
Cat#. PH453-3
Release date. November  15th, 2019

Tracklist.

A1 / 1. Espresso (Mezzanine Version)
A2 / 2. Obscura (B-Line Enhanced Version)
B1 / 3. Xylo 3 (Steve Bicknell Remix)
B2 / 4. The Crossover (Tractable Version)