sixty six − = fifty nine

Si completa la line up dell’edizione di debutto di Oasis Into the Wild. Grazie ad Oasis Festival, nasce l’idea di un festival nomade, nei luoghi più intriganti del Marocco.

Oasis Into the Wild andrà in scena il 23 ed il 24 settembre: un nuovo concetto di festival boutique, per inoltrarci in quella terra meravigliosa che è il Marocco, attraverso la potenza della musica, la gastronomia, il benessere e la magia della natura. 

La prima edizione di Oasis Into the Wild avrà luogo nella splendida città di Dakhla, lì dove il deserto incontra l’oceano, sede di alcuni dei paesaggi più mozzafiato del Marocco. Una città che sprigiona l’energia ideale per ispirare un evento di questa portata. 

L’intimo palcoscenico del festival ospiterà esibizioni di livello mondiale; alcuni dei più importanti artisti del mondo dell’elettronica saranno presenti, oltre alla partecipazione dei migliori talenti del panorama techno marocchino. Il primo giorno di Oasis Into the Wild avrà inizio con la performance del mago bulgaro della techno, KiNK, seguito dall’artista multidisciplinare francese Agoria, per poi passare all’esibizione dei Mind Against, duo tanto italiano quanto internazionale. Ultima ma non ultima, Anja Schneider, anche lei pronta ad arricchire la magica atmosfera con la sua arte, il 23 settembre. Spazio per i talenti della nazione ospitante: presente il duo WAHM, ormai stanziato a Parigi; il set del produttore casalese AMVN e dell’astro nascente Capra. 

Sabato 24 settembre, offrirà altre storie ed opportunità per ballare alla luce del sole, per poi finire in compagnia delle stelle. Si parte con gli Âme, duo composto da Kristian Beyer e Frank Widemann; sarà il tempo poi del produttore francese Myd. Direttamente dal Berghain e dal Panorama Bar saranno presenti Tama Sumo e Lakuti, che si esibiranno in un entusiasmante B2B. Chiude la fila degli artisti internazionali il produttore e conduttore radiofonico di Rinse FM, Jyoty. Protagonisti locali saranno l’emergente DJ di Casablanca, Yasmean, e l’ambasciatore della musica elettronica marocchina Amine K, il cui set regalerà un’epica e appropriata conclusione a quello che si prospetta essere un evento atipico ed entusiasmante.

Oasis "Into the Wild"

Il Marocco a 360°. Sì, perché oltre alla musica c’è molto altro da esplorare ad Oasis Into The Wild. Esperienze culinarie realizzate da alcuni dei migliori chef marocchini. E dopo aver viaggiato con le emozioni dei DJ set, e aver gustato la cultura locale, sarà il momento del relax grazie a lezioni di yoga o un giro per il deserto in dune buggy, per chi è alla ricerca di avventura. 

I biglietti per Oasis Into the Wild sono disponibili ai seguenti link:

Festival Tickets QUI

Festival Tickets + Hotel Packages QUI

Tickets Experiences QUI